Prosegue il sogno del Magenta. Battuto il Tramin per 2 a 1. Adesso ci si gioca tutto nel ritorno

Plodari ancora una volta una bolgia. Il tifo incessante degli Eagles Ultras Magenta trascina i ragazzi del paron Cerri alla vittoria che ora crede alla Serie D. Tra una settimana servirà blindare il risultato per accedere alla finale dei Play Off nazionali.

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

“Amore mio non essere gelosa se amo il Magenta più di te…”. Come un mantra i ragazzi del Magenta, davvero una bellissima realtà, intonano questo coro per dare la carica alle Aquile gialloblu.

Il Plodari è pieno e trabocca d’entusiasmo. Il presidente Cerri, anche se sempre con un profilo basso ma pragmatico ci crede. Incrociamo il suo sguardo ed è quello di un uomo che ha portato avanti un progetto e ora che siamo sul più bello vuole andare fino in fondo.

Anche la città di crede. Perchè il sogno della D prima accarezzato quasi con incredulità, poi quasi svanito con un filotto di partite negative e poi ripreso, adesso è lì. Manca poco.

Ma di mezzo c’è questa semifinale dei Play Off nazionali. Dall’altra parte il Tramin Fussball squadra del Sud Tirolo.

Un paesino di 3.500 anime collocato in un luogo incantato qual è la Via del Vino in Alto Adige. I nomi tradiscono chiaramente l’origine “crucca” (senza offesa alcuna) dei nostri avversari.

Sono messi in campo bene. Il Magenta attacca, fa pressing e accorcia. Ma quelli del Termeno (dizione italiana) fanno un buon giro palla, spesso escono bene e provano a verticalizzare. Poco alla volta prendono fiducia. Provano anche qualche dritto per dritto cercando di mettere il loro centravanti davanti alla nostra porta.

C’è da stare sempre vigili. Anche se le principali occasioni le crea il Magenta. Primo tempo comunque difficile. Il caldo inizia a farsi sentire. Partita in parte spezzettata. Ma il pubblico è carico. I Magentini ci credono. Gli Eagles Ultras garantiscono un supporto incondizionato.

Inizia il secondo tempo e il Magenta cambia passo. Già all’inizio il Tramin trema. Poi arriva il rigore, solare. Il mani in aria è netto. Dagli undici metri Gabriel Avinci è una sentenza.

Nemmeno il tempo di gioire e il Magenta si fa infilare in una rara ripartenza dei Sud Tirolesi in questo seconda frazione. Pasticcio della retroguardia con chiaro buco in mezzo. Difesa mal messa e il Tramin ne approffitta.

Tutto da rifare. Però il Magenta c’è soprattutto con la testa. La vuole vincere e allora ecco arrivare il secondo gol di Avinci azione bellissima dalla destra e inzuccata del nostro campioncino in erba.

Ci sarebbe tempo forse anche per il gol della relativa tranquillità. Ma il 3 a 1 non arriva. Il Tramin non morde. Preferisce giocarsela tra una settimana.

Le Aquile saliranno in Alto Adige forti di un goal di vantaggio, ma bisognerà mettercela tutta. Sarà come una finalissima. E come tale da giocare a viso aperto e non certo con atteggiamento rinunciatario.

Quest’anno il Magenta ci ha abituato a tutto anche ad imprese incredibili in trasferta. Perciò preferiamo non fare commenti. Diciamo solo che il sogno continua…. forza Magenta la Serie D è possibile. Bisogna crederci

GUARDA LE IMMAGINI DELLA PARTITA SUL SITO DI PAOLO ZERBI
www.paolozerbi.com

Il tabellino del match
MAGENTA-TRAMIN 2-1

MARCATORI: 15′ st rig. Avinci (M), 18′ st Pfitscher (T), 37′ st Avinci (M).

MAGENTA (4-4-2) Taliento; Decio, Ortolani, Nossa, Sala; Grillo (46′ st Perotta), Pedrocchi, Papasodaro, Lo Monaco (31′ st Gatti); Avinci, Cominetti (43′ st De Bernardi). A disp.: Ruta, Pecchia, Garavaglia, Tondi, Favilla, Basso Serati. All.: Lorenzi.

TRAMIN (4-2-3-1) Zelger; Buzi, Caldato, Obexer, Mayr (31′ st S. Dissertori); Pomella (43′ st Rellich), Rabensteinar; Froetscher (43′ st Santer), Greif (33′ st Spiess), Pfitscher; Toll. A disp.: Roncador, Dezini, Micheli, Weissen, M. Dissertori. All.: Bandera.

ARBITRO Puntel di Tolmezzo.

AMMONITI: Raben (T), Lo Monaco, Sala, Nossa (M).

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner