Vercelli: il treno regionale veloce salta la fermata. La protesta di Fratelli d’Italia: “Situazione vergognosa”

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

VERCELLI – “Il Regionale veloce 2005 previsto alle 7.58 a Vercelli per Milano non ha effettuato la fermata in stazione, evidentemente per un errore del macchinista: questo è successo senza alcun annuncio di giustificazioni né, tantomeno di scuse. È l’ennesimo assurdo disservizio di Trenitalia che sta causando non pochi problemi ai pendolari”. La denuncia per il fatto accaduto questa mattina arriva dal Coordinamento pendolari Vercelli-Novara-Milano.
“Il treno oggi ha attraversato a tutta velocità la stazione di Vercelli con una banchina piena di persone che su quel treno dovevano salire – proseguono i portavoce del coordinamento -. Deve succedere un’altra tragedia per porre fine alla loro approssimazione?”.
Sul caso intervengono il deputato Emanuele Pozzolo e il consigliere regionale Carlo Riva Vercellotti, entrambi di Fratelli d’Italia. “La situazione sulla linea ferroviaria Torino-Milano è indegna di una nazione avanzata, e il servizio di Rfi-Trenitalia è assolutamente vergognoso.
Nonostante i disservizi estivi e la situazione che si è recentemente verificata di plateale insicurezza – commentano -, pare che nulla turbi la tranquillità di chi è responsabile della gestione della linea: ci penseremo noi, nei prossimi giorni, a richiedere opportune azioni risolutive”. Poi aggiungono: “Il fatto che oggi il treno Rv 2005 delle 7.58 abbia saltato la fermata alla stazione di Vercelli è la prova provata di una situazione del tutto fuori controllo, che non può più essere tollerata”.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner