Trecate: variante al Pgt un incontro partecipato

L'incontro è stato organizzato dall'Amministrazione comunale con i professionisti che operano in città

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

“Un incontro di confronto estremamente proficuo e dedicato alla condivisione degli obiettivi di crescita della nostra città”.

E’ il commento del sindaco Federico Binatti e del consigliere incaricato all’Urbanistica Paolo Manzini che, nella serata di ieri, martedì 27 febbraio, insieme con la responsabile del Settore Urbanistica del Comune Silvana Provasoli, hanno incontrato al teatro comunale “Bettini” “i professionisti che operano a Trecate per illustrare i passi che l’Amministrazione sta muovendo nell’iter che porterà alla variante del Piano regolatore generale comunale.

E’ la prima volta negli ultimi trent’anni – osservano il sindaco e il consigliere – che l’Amministrazione decide di organizzare un’iniziativa di questo genere per illustrare il proprio operato, nell’ottica di recepire suggerimenti e proposte e di condividere il più possibile con la parte tecnica che rappresenta direttamente i cittadini e le realtà produttive del territorio il nuovo disegno di sviluppo urbanistico che si intende dare alla nostra realtà per i prossimi anni”.

La riunione, durante la quale il sindaco, il consigliere e l’architetto Provasoli hanno risposto alle domande dei professionisti presenti, “è stata funzionale – aggiungono – anche alla presentazione dei diversi incarichi che l’Amministrazione ha provveduto ad assegnare negli scorsi mesi: previa consegna della nuova cartografica con la rettifica del confine comunale sulla base delle indicazioni della Regione Piemonte, i professionisti incaricati dall’Amministrazione si occuperanno della redazione del documento di Programmazione commerciale, l’elaborato tecnico riguardante il Rischio di Incidente Rilevante, sulla base di quanto richiesto dalla normativa successiva al 2009 e l’aggiornamento del Piano di Classificazione Acustica.

Inoltre saranno avviate le indagini geologico-tecniche di conformità alle circolari regionali per l’elaborazione degli studi geologici a supporto degli strumenti urbanistici e per l’adeguamento al Piano per l’Assetto Idrogeologico.

A ciò si aggiungeranno l’adeguamento al Piano Paesaggistico Regionale e al nuovo Regolamento Edilizio regionale, la verifica e l’aggiornamento rispetto ai contenuti del Piano Territoriale Provinciale e al nuovo Piano d’Area del Parco Naturale della valle del Ticino ed infine la relazione agronomico-forestale.

Abbiamo inoltre annunciato – hanno ricordato il sindaco e il consigliere – l’intenzione dell’Amministrazione di indire un bando conoscitivo attraverso il quale i cittadini e le realtà del mondo produttivo potranno far pervenire, in fase di stesura della variante, i loro suggerimenti, proposte che potranno essere accolte, oltre che sulla base della loro rispondenza alla normativa nazionale e regionale, anche rispetto a precisi criteri e condizioni che saranno esplicitati dallo stesso bando.

Tra gli obietti illustrati rientra anche un piano di studio specifico sulla valorizzazione del nostro centro storico, la gestione delle strade e le nuove strutture sportive e ricettive. Rispetto a questa tematica sarà fondamentale l’apporto di idee da parte dei professionisti che rappresentano i cittadini e il mondo produttivo”.

L’Amministrazione risponderà anche all’esigenza espressa dai professionisti <

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner