Lombardia: al via l’iter per la ‘Carta del turista’

L'assessore regionale Barbara Mazzali: "Strumento per fornire al visitatore un'offerta 'esperienziale' che vada oltre le vie più conosciute. Attendiamo partner per realizzarla"

Pavese: devastato il primo campo sperimentale di riso TEA

Il campo sperimentale di riso TEA, ospitato presso l'azienda Cascina Erbatici a Mezzana Bigli (PV), è stato completamente distrutto questa notte da ignoti che,...

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

La Lombardia punta sulla Carta del Turista per valorizzare percorsi di turismo esperienziale su tutto il territorio regionale. E’ l’obiettivo della delibera approvata oggi dalla Giunta regionale lombarda, su proposta dell’assessore a Turismo, Marketing territoriale e Moda, Barbara Mazzali, che avvia l’iter per concretizzare il nuovo strumento finalizzato all’attrattività.

ASSESSORE AL TURISMO: STRUMENTO APPREZZATO DAI VIAGGIATORI – “Da uno studio realizzato nei mesi scorsi è emerso che la ‘Carta del turista’ è un prodotto molto apprezzato e utilizzato dai visitatori- spiega l’assessore regionale-. Inoltre, a livello di singole destinazioni, è uno strumento già ampiamente diffuso a livello internazionale e nazionale, anche perché facilita la conoscenza, la diffusione e l’utilizzo delle offerte e delle esperienze turistiche”.

LA CARTA DEL TURISTA – “Oltre ai luoghi ‘iconici’ di interesse storico-culturale, la Carta indicherà itinerari ‘alternativi’, come, ad esempio, quelli ‘del saper fare lombardo’, legati a artigianato, enogastronomia, moda-design, produzioni e attività tipiche del territorio – spiega Mazzali-. Con informazioni aggregate su tutto quello che la nostra Regione può offrire in termini di servizi ed esperienze, senza dover ricorrere all’universo della Rete, vasto e, a volte, poco accreditato, il turista sarà portato a ‘trattenersi’ di più nella nostra Lombardia”.

REQUISITI – L’assessore regionale ha parlato dei requisiti definiti per la carta del turista che sono: la progressiva copertura di tutto il territorio regionale, includendo anche le destinazioni meno conosciute; la promozione di pacchetti esperienziali che valorizzino gli attrattori turistici regionali; la valorizzazione di tutte le eccellenze del territorio regionale riconducibili al progetto di marketing territoriale ‘Lombardia Style’, quali ad esempio produzioni enogastronomiche tipiche, produzioni artigianali e manifatturiere tradizionali ed artistiche, luoghi di cultura, laboratori di creatività e produzione di moda e design.

AL VIA BANDO PER INDIVIDUARE PARTNER DEL PROGETTO – “Siamo pronti a lanciare il bando per l’individuazione dei soggetti partner di Regione Lombardia per la realizzazione della Carta del turista regionale – prosegue l’assessore -. Regione Lombardia metterà a disposizione di tutti i soggetti ritenuti idonei, la possibilità di aderire al progetto ‘Lombardia Style’ e di utilizzare il marchio regionale con la sua forza attrattiva e reputazionale”.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner