Agenzia Italpress

“Una voce per San Marino” sceglierà concorrente per l’Eurovision

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Pubblicità

Salva

Gli aggiornamenti di oggi dalla Redazione Spettacoli

MILANO (ITALPRESS) – I Jalisse, Marcella Bella, La Rua, Pago, Aimie Atkinson, Aaron Sibley, Wlady con Corona, Ice Mc e un cameo di Dj Jad, e, probabilmente, Loredana Bertè (“Che è stata felice dell’invito e sta cercando in incastrare le date”, spiega Pasquale Mammano, consulente dell’evento) tra i big del cast di “Una voce per San Marino”, il contest che sabato 24 sceglierà il concorrente sammarinese per l’Eurovision Song Contest. A loro si aggiungeranno 8 artisti emergenti (tra cui un sammarinese) provenienti dalle semifinali in onda da stasera a venerdì su RTV, e Dana Gillespy, artista britannica già nel cast originale londinese di JCS, che interpreterà un brano elaborato dall’intelligenza artificiale attraverso un contest lanciato da Casperaki. Il conduttore della serata, in onda in diretta su RTV, sarà Fabrizio Biggio con Melissa Greta Marchetto. Riccardo Cocciante sarà il superospite e torneranno Al Bano e Mogol che seguiranno la serata come “amici” della Repubblica di San Marino. Lo hanno annunciato il segretario di Stato di San Marino, Federico Pedini Amati, con il direttore generale di RTV, Andrea Vianello, e il manager musicale Vittorio Costa aprendo la conferenza stampa del contest. “Questo è il terzo anno del nostro contest. Un evento di tutto rispetto che ha fatto sì di richiamare anche quest’anno oltre 600 iscritti: 350 di questi artisti sono arrivati personalmente per partecipare. In questi due anni ci sono stati moltissimi emergenti come i Piqued Jacks che ci hanno rappresentato nella scorsa edizione, mentre il primo anno fu il big Achille Lauro a partecipare. Vedremo cosa accadrà quest’anno”, ha detto Federico Pedini Amati, segretario di Stato di San Marino. “Abbiamo creato il nostro contest per l’Eurovision e siamo stati i primi a farlo”, continua Pedini Amati rispondendo a chi chiedeva dell’idea di avere una gara diversa dal Festival per decretare l’artista italiano in gara.
“Noi abbiamo stabilito di poter mandare all’Eurovision qualunque cittadino del mondo – ha sottolineato -. Prima sceglievamo noi chi avrebbe partecipato, poi abbiamo creato il contest “Una voce per San Marino: comprenderete che con un terriotorio di 60 km quadrati e 33.000 abitanti ci possono essere delle eccellenze musicali, ma poi dobbiamo cercarle all’estero”. Per il contest sono arrivate candidature da 36 Paesi, ma al contrario dei rumors, tra i big non si sono fatti avanti nè Mahmood, nè Annalisa. Televisivamente parlando, “Una voce per San Marino” sarà trasmesso da RTV, al canale 831 del Dt, 520 sulla piattaforma Sky, 93 di TvSat. “Cercheremo di essere meno lunghi di Sanremo”, scherza Andrea Vianello, il direttore della Rete sammarinese. “E’ una prova di maturità e speriamo che sia solo l’inizio”, aggiunge. E, nel caso in cui San Marino dovesse aggiudicarsi l’Eurovision e quindi doverlo organizzare nel 2025, “siamo pronti a qualsiasi sfida, anche ad allungare i confini fino a Rimini”, conclude Pedini Amati.

foto: ufficio stampa Red & Blue Music Relations
(ITALPRESS).

■ Ultim'ora

contenuti dei partner

Ultim'ora nazionali

Pubblicità