Torna l’evento diffuso: ‘Benvenuti in Lomellina!’

Siamo giunti alla terza edizione dell'evento diffuso di promozione turistica "Benvenuti in Lomellina", organizzato da Gal Risorsa Lomellina (Gruppo di Azione Locale) con il supporto di Consorzio Agrario Terrepadane e Carbotermo. Tutto su https://www.benvenutiinlomellina.it/

Sperando che arrivi l’estate (vera), alla Petite Boite di Arluno- venerdì 28- che grigliata!

Estate vo' cercando.. Ci pensa la Petite Boite di Arluno a 'invocare' l'arrivo della bella stagione. Le grandi serate di cibo e vino nel...

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

https://www.benvenutiinlomellina.it/Tre giorni per immergersi nella cultura, nella storia e nei sapori di un territorio a trazione rurale a meno di un’ora da Milano. Da venerdì 24 a domenica 26 maggio torna Benvenuti in Lomellina, l’evento diffuso di promozione territoriale organizzato da Gal Risorsa Lomellina con il contributo di Consorzio Agrario Terrepadane e Carbotermo.

Giunta alla sua terza edizione, la rassegna è un contenitore di iniziative per tutti i gusti, anche grazie
alla collaborazione di diversi enti e associazioni della zona: ci saranno momenti di carattere gastronomico, ma anche visite a castelli, manifestazioni sportive e tour guidati per permettere a chi vive in città di riappropriarsi del “giardino di casa”.

TURISMO A PEDALI

Novità dell’edizione 2024 sarà la presenza, nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 maggio, di due postazioni per il noleggio gratuito di biciclette a pedalata assistita: a Breme (Piazza della Fiera) e Mortara (nei pressi della Stazione Ferroviaria) si potrà usufruire del servizio messo a disposizione da Gal Risorsa Lomellina, attivo dalle 10:00 alle 17:30. Non solo: nelle mattinate di entrambi i giorni sarà possibile partecipare a tour
guidati in bicicletta lungo la Via Francigena, con partenza alle ore 10:30 dal piazzale della Stazione di Mortara (di circa 90 minuti la durata indicativa del percorso).

Sul sito della rassegna – benvenutiinlomellina.it – sono inoltre già disponibili i tracciati di cinque
differenti itinerari, scaricabili in formato GPX: un utile suggerimento per chi deciderà di approfittare di questa opportunità, pensata per consentire una modalità di visita pienamente sostenibile.

RISO A CHILOMETRO ZERO

Grazie alla collaborazione con Associazione Lomellina Terra di Riso e Fondazione Darefrutto, il 25 e 26 maggio sarà riproposto “Cascine Aperte”, l’evento di accoglienza delle aziende agricole che permetterà ai visitatori di addentrarsi nel cuore della produzione risicola lomellina. Le tecniche di coltivazione, i processi di trasformazione, le varietà di riso (differenti per dimensioni, consistenza, profumo, sapore) e il loro impiego in cucina saranno al centro di esperienze da vivere direttamente nei luoghi in cui nasce il cereale simbolo del territorio. Orari e contatti delle aziende aderenti sono disponibili sul sito web di Benvenuti in Lomellina.

LA MAGIA DI UN VIAGGIO NEL TEMPO

Salendo a bordo del “Lomellina Express”, domenica 26 maggio sarà possibile vivere l’emozione di un viaggio in treno storico da Milano a Mortara. L’iniziativa, promossa da Fondazione FS, prevede la partenza dalla Stazione Centrale, alle ore 9:25, di una locomotiva a vapore con carrozze anni ’30 “Centoporte” e anni ’50 “Corbellini”. Dopo due fermate, una a Rogoredo e l’altra a Pavia, il treno giungerà alle ore 11:05 a Mortara, da dove si snoderanno cinque differenti itinerari in pullman: “Sulle strade del Riso”, “Tracce di fede e storia”, “I sapori del territorio”, “Tra natura e agricoltura”, “Dal Castello alla Tenuta”.

I percorsi, di cui alcuni già sold out da giorni, consentiranno di visitare castelli, abbazie, garzaie, cascine e altri luoghi rappresentativi della zona, con il valore aggiunto di menù a pranzo con prodotti tipici locali. Il prezzo del biglietto del viaggio in treno storico, acquistabile sul sito fondazionefs.it, è pari a 9,10 euro (gratuito per bambini e ragazzi fino ai
14 anni non compiuti). Per quanto riguarda gli itinerari sul territorio, i servizi di trasporto, visite guidate e ingressi sono offerti da Gal Risorsa Lomellina, mentre per il pranzo è previsto il pagamento in loco (tutti i dettagli e i moduli per la prenotazione si trovano sul sito della rassegna).

UNA RETE DI EVENTI, TRA CIBO, STORIA, NATURA E SPORT
Nei tre giorni di Benvenuti in Lomellina non mancheranno iniziative gastronomiche, tra cui la “Sagra della Lomellina” a Breme nelle serate di venerdì 24 e sabato 25 (dalle ore 19:00) e domenica 26 maggio a pranzo (dalle ore 12:00). Durante la manifestazione organizzata dall’Ecomuseo del Paesaggio Lomellino in collaborazione con la Polisportiva Bremese, potranno essere assaporate specialità locali come l’Asparago di Cilavegna, il Salame d’Oca
di Mortara, i Fagioli Borlotti di Gambolò, la Zucca Bertagnina di Dorno, le Offelle di Parona, la Burgundella di Sannazzaro, il Salame sotto grasso di Olevano e la dolcissima Cipolla Rossa di Breme, oltre a rane e pesciolini fritti, polenta con farina a chilometro zero e vari dolci della tradizione.

Nella serata di sabato 25 maggio, a partire dalle ore 17:00, Piazza Vittorio Emanuele II a Mortara farà inoltre da cornice alla “Festa della Torre”, tra musica dal vivo e cibo da strada. Due le proposte di carattere sportivo, entrambe in programma per la giornata di sabato 25 maggio: a Mortara si svolgerà la “Umbe Run”, gara podistica non competitiva (il via in Piazza Trieste alle ore 10:00), mentre a Lomello si terrà la pedalata “Tra riso e castelli Gravel”, con partenza alle ore 9:00.

Storia protagonista a Palestro, nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 maggio, con la tradizionale rievocazione della battaglia che segnò le sorti della Seconda guerra d’indipendenza italiana, di cui quest’anno ricorre il 165° anniversario.

Ma nel contesto di Benvenuti in Lomellina ci sarà anche spazio per momenti a contatto con la natura, come quello proposto dalla Fondazione Darefrutto presso la Tenuta San Marzano Mercurina di Pieve del Cairo per la giornata di domenica 26 maggio: sarà possibile partecipare a visite a tema accompagnati da una sommelier del riso (alle ore 10:30, 11:30, 14:30 e 16:30), visite naturalistiche alla scoperta della garzaia e dell’ontaneto della Tenuta (alle 10:30, 11:30 e 14:30) e a un pranzo con prodotti del territorio.
Per informazioni è possibile visitare il sito web fondazionedarefrutto.it.

Il 26 maggio, dalle ore 9:00, l’area del Castello di Scaldasole ospiterà una mostra mercato di prodotti enogastronomici, artigianato e antiquariato. Nel pomeriggio è previsto un tour goloso all’interno del cortile del Castello, con degustazione di vini delle migliori cantine dell’Oltrepò Pavese.

Nello stesso giorno, si potrà approfittare delle aperture straordinarie del Castello Gallarati Scotti di Cozzo (con visite guidate alle ore 15:00, previa prenotazione) e del Castello Isimbardi di Castello d’Agogna (dalle ore 15:00 alle ore 17:00).
«Con Benvenuti in Lomellina – commenta Luca Sormani, direttore di Gal Risorsa Lomellina – facciamo squadra per mettere in mostra ciò che di bello e di buono la nostra zona ha da offrire sotto il profilo turistico. Questa rassegna, nata tre anni fa dal progetto di cooperazione transnazionale “Orizzonti Rurali”, è ormai un format consolidato capace di coinvolgere più soggetti, nel comune proposito di creare opportunità di accoglienza e promozione del territorio. Desidero per il supporto il Consorzio Agrario Terrepadane e Carbotermo S.p.a., sponsor dell’iniziativa, nonché l’Ecomuseo del Paesaggio Lomellino, l’Associazione Lomellina terra di Riso,
la Fondazione Darefrutto, le associazioni e tutte le amministrazioni locali dei luoghi in cui si terranno gli eventi in programma»

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner