Stoccaggio illecito di rifiuti, a Monza sequestrate due aree

Operazione della Polizia

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Nell’operazione della Polizia di Stato a livello nazionale contro lo stoccaggio e lo smaltimento illecito di rifiuti gli agenti della Questura di Monza e Brianza, con la collaborazione di Arpa Lombardia e della Polizia provinciale, hanno sequestrato due aree nel comune di Monza: la prima di circa 500 metri quadrati recintata, adibita allo smaltimento di rifiuti vari. In due sono stati indagati per reati ambientali.

La seconda di oltre 2.500 all’interno di una ditta già operativa nel settore della gestione e smaltimento di rifiuti anche industriali e anche in questo caso sono stati denunciati per reati ambientali i due rappresentanti della società titolare del sito.
L’attività si è estesa anche in provincia dove è stata controllata una ditta operativa nel commercio dei rottami con un’area di oltre 7.500 mq, contestando diverse violazioni amministrative al titolare sempre in materia ambientale.

I controlli sono stati preceduti da un’attività informativa, sempre in collaborazione con Arpa Lombardia e personale della Polizia provinciale, analizzando foto satellitari e riprese aeree effettuate con l’uso di droni su ditte che maggiormente presentavano elementi di criticità ambientale.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner