Short Out Festival: il margine al centro. A Lainate dal 12 luglio

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

In arrivo la seconda edizione: cinque giorni di cortometraggi, registi, eventi e una serata speciale con Silvio Soldini.

Nella storica cornice di Villa Visconti Borromeo Litta, da mercoledì 12 a domenica 16 luglio, torna Short Out Festival: una seconda edizione di cinque giorni, con ingresso gratuito, 22 cortometraggi provenienti da tutto il mondo, mostre ed eventi per esplorare il tema del margine e della periferia a 360°.

Lainate – Al via da mercoledì 12 a domenica 16 luglio la seconda edizione di Short Out, festival internazionale di cortometraggi, che conferma il tema portante del margine e si afferma come spazio di riflessione artistica, culturale, sociale, ambientale, valorizzando il mondo cinematografico e promuovendo il territorio e l’inclusività della provincia.

La necessità di affermare la centralità dei margini nasce innanzitutto dall’abitare gli spazi della periferia di una grande città come Milano, aprendo la riflessione sul rapporto tra il centro e i suoi luoghi di confine, in un momento storico che investe sull’accentramento e che sembra oscurare la produzione artistica, culturale e sociale che nasce, cresce e vive ai margini.

Per la seconda edizione si conferma la collaborazione e il contributo del Comune di Lainate, il sostegno di Fondazione Cariplo e i patrocini di CSBNO, Camera di Commercio Milano Monza Lodi Brianza e Città Metropolitana di Milano.

Il progetto dell’edizione 2023 è stato sostenuto con entusiasmo e piena collaborazione dal Comune di Lainate, subito dopo la conclusione della prima edizione nel luglio dello scorso anno che ha riscontrato l’interesse e la partecipazione del pubblico di Lainate e dell’hinterland milanese.

“Abbiamo dato fin dall’inizio pieno sostegno alla manifestazione – commenta l’Assessore alla Cultura del Comune di Lainate Danila Maddonini – convinti della bontà e dell’elevata qualità del progetto. Crediamo molto in questa forma di cultura in grado di coinvolgere pubblici nuovi, soprattutto tra i giovani. Ci piace, inoltre, sottolineare che si tratta di un’iniziativa fortemente voluta da un’associazione di giovani lainatesi, preparati e intraprendenti, che hanno scelto la strada dell’arte del cinema per cercare di abbattere barriere culturali e sociali. Un Festival che è stato in grado di aprirsi alla città e creare un percorso di coinvolgimento che passa attraverso i volontari che supporteranno la gestione dell’evento, la rete di partnership con le imprese e il mondo del commercio locale… Siamo convinti che questa seconda edizione aprirà la strada a collaborazioni di prestigio per il futuro. Buon Festival a tutti!”

La seconda edizione di Short Out è un’emozionante conferma e un’entusiasmante sfida: il programma 2023 è il risultato di quanto messo a frutto al debutto nel 2022 unito agli obiettivi del Festival per il futuro, come raccontano i Direttori Artistici, Odoardo Maggioni e Luca Massimo Garavaglia:

“Short Out continua il suo percorso in questa seconda edizione, tenendo fede alla sua missione di rimettere la periferia al centro del discorso cinematografico e culturale. A seguito del successo dello scorso anno e grazie anche all’entusiasmo che ci ha circondato, abbiamo deciso di fare un festival ancora più grande: più giorni, più cortometraggi, più ospiti e una mostra artistica ancora più ampia.
I presupposti, però, sono rimasti i medesimi, ovvero dare voce e spazio al cinema attraverso la sua forma più indipendente e libera: il cortometraggio. Anche quest’anno ci sono arrivati tantissimi lavori. Alla fine, non senza difficoltà, abbiamo selezionato le 22 opere in concorso, vantando molte première nazionali.
Rendere viva la periferia, ri-abitando un patrimonio culturale come Villa Litta, è per noi motivo d’orgoglio, convinti che la cultura sia un atto politico che genera processi di vitalità e bellezza.”

Il programma 2023

Il festival comincia tutti i giorni, da mercoledì 12 a domenica 16 luglio alle 18:30, con l’apertura degli spazi della Villa, a partire dal Cortile Nobile che ospita un’area food & beverage, due stand legati al mondo dell’illustrazione (Minimal Incipit e TINALS) e il consueto spazio del Talk Short, dedicato agli eventi sul tema del margine e agli incontri con i registi presenti al Festival.
Tra le novità di quest’anno un’area lounge con dj set per momenti conviviali di relax in compagnia di buona musica, l’esposizione delle opere selezionate da Sketch Out, il contest lanciato a inizio 2023 per la realizzazione dell’illustrazione della seconda edizione e una biblioteca satellite, con scaffali tematici a cura dell’Ariston Lainate Urban Center e realizzata in collaborazione con CSBNO.

I cortometraggi in concorso

La call per la candidatura dei cortometraggi, aperta a gennaio e terminata a maggio 2023, ha raccolto 226 cortometraggi, provenienti da 42 paesi, da 5 continenti: dall’Italia al Canada, dalla Polonia alla Cina, fino ad Australia, India e Iran.
La Direzione Artistica di Short Out ha selezionato una rosa finale di 22 cortometraggi, 10 in gara per la categoria Best National e 12 per quella Best International tra i quali molte premiere italiane e il vincitore della categoria agli Oscar 2023, iscritto ai primi di marzo 2023.

I premi della seconda edizione sono:
Best Short Film (1.500,00 € + trofeo)
Best International (750,00 € + trofeo)
Best National (750,00 € + trofeo)
Menzione speciale della giuria (trofeo)
Premio del pubblico (trofeo)

I cortometraggi saranno valutati dalla giuria del Festival, composta da professionisti del settore cinematografico che quest’anno vede la presenza di:

Astrid Casali, presidentessa di giuria, attrice cinematografica, teatrale e televisiva.
Ha recitato in numerosi film e serie tra cui: Strategie Fatali, compagnia Musella Mazzarelli (2015/2018); Non uccidere regia di Giuseppe Gagliardi (2015); 1993 e 1994, regia di Giuseppe Gagliardi (2016/2018); Diario di un dolore, regia di Francesco Alberici (2020 e 2022); America Latina dei fratelli D’Innocenzo, presentato al FilmFestival di Venezia 2021; Boris 4 regia Ciarrapico e Vendruscolo in uscita a Ottobre 2022, la serie Netflix Briganti con la regia di N.Sorcinelli, A. Le Fosse e S. St. Leger (2022).
Giovanni Covini, filmmaker, docente, autore e acting coach.
Insegna linguaggio cinematografico e direzione attori alla Scuola Civica Paolo Grassi, alla Luchino Visconti di Milano e all’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni di Busto Arsizio (VA). È anche Direttore Artistico della scuola Culturama di Voghera. Tra i suoi lavori come filmmaker: Un inguaribile amore (David di Donatello miglior cortometraggio 2006), A tutto quello che si muove (2007), Nella città che cambia (2007), Who’s Romeo (2018).
Paolo Benvenuti, direttore del suono e fonico di presa diretta.
Lavora, dal 2002 al 2005, in qualità di microfonista per sit-com e fiction televisive tra cui Casa Vianello e Colorado Cafè e, dal 2005, collabora nella produzione di lungometraggi e documentari di registi, tra i quali Michelangelo Frammartino, Emma Dante, Silvio Soldini, Francesco Fei, Yuri Ancarani, ricevendo numerosi riconoscimenti: Vincitore E.F.A.(European Film Award) 2022, Vincitore Ciak D’Oro 2011, Vincitore Nastri D’Argento 2022 e candidato ai David di Donatello 2011, ai Premi A.I.T.S. 201, al Ciak D’oro 2012 ai Nastri D’Argento 2014.

La proiezione dei film in concorso si svolgerà durante quattro delle cinque serate del Festival: mercoledì 12, giovedì 13, sabato 15 e domenica 16 luglio a partire dalle 21:30 nel Teatro Naturale di Villa Litta.
L’ingresso alle proiezioni è gratuito ma è necessario effettuare la prenotazione dei posti a sedere tramite il sito del Festival. Quest’anno all’esaurimento dei 198 posti disponibili sarà attiva una lista d’attesa per prenotare i posti delle serate (tutte le informazioni sul sito del Festival www.shortoutfestival.com/biglietti). In caso di maltempo le proiezioni si sposteranno all’interno dell’Auditorium della Biblioteca L’Ariston Lainate Urban Center, a pochi metri di distanza da Villa Litta.

La serata speciale di venerdì 14 luglio con Silvio Soldini
Venerdì 14 luglio il Festival ospiterà Silvio Soldini, regista di numerosi film tra i quali Pane e Tulipani (2000, vincitore ai David di Donatello, Nastri D’Argento e Ciak D’Oro), Giorni e nuvole (2007), Il colore nascosto delle cose (2017) e di altrettanti documentari che hanno ricevuto importanti riconoscimenti come Per altri occhi, vincitore ai Nastri d’argento 2014.
Un incontro per parlare del cinema di Silvio Soldini con Silvio Soldini alle ore 21:00 di venerdì 14 luglio, cui seguirà la proiezione del suo ultimo film, realizzato con la collaborazione di Cristiana Mainardi e uscito a maggio 2023: Un altro domani. Un documentario che conduce un’indagine sulle relazioni tra persone, per cercare di comprendere dove, e perché, la violenza prenda il sopravvento.

Gli eventi sul margine

Ogni giorno alle 19:00 nello spazio Talk Short all’interno del Cortile Nobile di Villa Litta, si svolgeranno una serie di eventi per riflettere sul tema del Festival: il margine.

Mercoledì 12 luglio, Bordeggiare lungo i bordi con Luciano Crespi, Professore di Design al Politecnico di Milano insieme a Fiamma Invernizzi, arch. PHD., editor-in Chief di Isplora

Giovedì 13 luglio, Periferie Politiche con Christian Raimo, professore e saggista, autore di Ho 16 anni e sono fascista. Indagine sui ragazzi e l’estrema destra (Piemme, 2018) e Contro l’identità italiana (Einaudi, 2019).

Sabato 15 luglio, Racconti di confine con Gabriele Micalizzi, fotoreporter italiano che negli anni ha raccontato scenari di guerra e di confine dall’Afghanistan alla Striscia di Gaza fino a Mariupol e al Donbass, ottenendo numerosi riconoscimenti e premi a livello internazionale.

Domenica 16 luglio, Ai margini dell’inquadratura con Sabina Bologna e Marco Bassano, Direttori della Fotografia insieme a Odoardo Maggioni e Luca Massimo Garavaglia, Direttori Artistici di Short Out.

Melting Media: la mostra artistica

Anche quest’anno spazio all’arte con un nuovo progetto espositivo a cura della Direzione Artistica e Organizzativa delle mostre di Short Out.
Melting Media – Ai margini della crisi climatica è un’indagine antropologica, emotiva e culturale che attraverso le opere racconta il territorio lainatese e dà voce a una quotidianità problematica non sempre considerata nei discorsi mediatici.
L’immaginario stereotipato comunicato dai mass media globali in merito alle problematiche ambientali genera una situazione di forte scollamento rispetto alle situazioni che concretamente vengono affrontate nelle singole realtà locali. La nostra attenzione viene spesso veicolata verso questioni distanti da un interesse strettamente quotidiano, impedendoci di concepire realmente la crisi climatica come una problematica alla nostra portata e rendendoci spettatori passivi della minaccia.
Grazie a un lavoro congiunto di riflessione sul tema e di indagine sul territorio, gli artisti coinvolti hanno cercato di rappresentare questo divario comunicativo, dando vita a quattro opere che, grazie a differenti prospettive, si fondono in un dialogo unico e allo stesso tempo duale in grado di mettere in luce quel confronto tra globale e locale, caposaldo della nostra narrazione.
Il gruppo di artiste e artisti composto da Valeriana Berchicci, Erica Bardi, Davide Botti e Selva Studio di Valentina Carnevali e Sara Zanoni curerà l’incontro di presentazione della mostra venerdì 14 luglio, alle 19:00 nello spazio Talk Short nel Cortile Nobile.
Melting Media è visitabile nei giorni e orari del Festival, nelle Sale a piano terra della Villa.

I contest di illustrazione

Tra le novità dell’edizione 2023 anche due contest di illustrazione.
Il primo è Sketch Out, contest promosso dal Festival per trovare l’immagine del manifesto della seconda edizione ha riscosso un grande successo, raccogliendo oltre 100 opere da artisti di tutta Italia. L’opera vincitrice, La Bolla di Cosimo Grandoli (Cionsi) sarà esposta in una mostra insieme a una selezione di altre 20 illustrazioni durante i giorni del Festival, all’interno di uno spazio dedicato nel Cortile Nobile.
Il secondo contest nasce da una collaborazione artistica con TINALS (This is not a love song), progetto editoriale romano, nato nel 2013 e che unisce il fumetto e l’illustrazione alla cultura e all’immaginario pop dalla musica al cinema, fino alle serie tv. In occasione del Festival è stato indetto un contest per disegnare la locandina-biglietto di Gomorra di Matteo Garrone, a 15 anni dalla prima proiezione a Napoli nel 2008.

Collaborazioni per il territorio

Dal 12 al 16 luglio 2023, durante i giorni del Festival in collaborazione all’Associazione Amici di Villa Litta, il Ninfeo seguirà un calendario speciale di aperture, con la possibilità di ingressi ridotti a 10€ per i partecipanti al Festival, cui sarà consegnato un coupon. Gli orari di apertura del Ninfeo:
mercoledì 12, giovedì 13 e venerdì 14 luglio dalle 21.15 alle 22.15 (percorso di visita con postazioni e ausilio di Qrcode; partenza ogni 10 minuti)
sabato 15 luglio dalle 21:00 alle 22:00 (percorso di visita con postazioni e ausilio di Qrcode; partenza ogni 10 minuti)
domenica 16 luglio dalle 15:00 alle 18:00 (visite guidate con partenza ogni 20 minuti; durata visita 1h15)

Per incentivare gli spostamenti sostenibili dal centro alla provincia e, in particolare al Festival, quest’anno Short Out stringe una partnership con E-VAI, il car sharing fuori dal comune presente con oltre 300 postazioni in tutta Lombardia (di cui 2 a Lainate): una promozione valida per i nuovi utenti e per quelli già registrati, utilizzando il codice dedicato al Festival: https://www.e-vai.com/partnership/short-out-2023/

Shopping a Lainate è l’iniziativa realizzata insieme all’Associazione Commercianti di Lainate per promuovere le attività locali non solo durante i giorni del Festival attraverso la consegna di coupon da utilizzare nei negozi aderenti e validi fino al 30 settembre 2023: https://www.shortoutfestival.com/shopping-a-lainate

L’attenzione al territorio passa anche dall’ospitalità: l’Hotel Litta Palace, struttura a 4 stelle a pochi passi dal centro di Lainate e dalla Villa, tra gli sponsor tecnici del Festival, accoglierà gli ospiti e i registi della seconda edizione di Short Out.

Chi organizza Short Out Festival

Short Out Festival è realizzato e organizzato da Tutti Frutti ETS con la collaborazione e il contributo del Comune di Lainate.

Gold sponsor: Perfetti Van Melle
Silver sponsor: Meseco
Bronze Sponsor: La Botteguccia
Sponsor Tecnici: TVM, Copy94, Hotel Litta Palace, La Boutique del Fiore
Si ringrazia Fineco (filiale di Via Re Umberto Iᵒ, 14 a Lainate, MI)

Con il patrocinio di
CSBNO
Camera di Commercio Milano Monza Brianza Lodi
Città Metropolitana di Milano

Media Partner: Il Bullone
Partner: E-VAI

Con la partecipazione di
Macedonia Film
Ria Consulting

Con il sostegno di Fondazione Cariplo
Fondazione Cariplo sostiene progetti di utilità sociale legati ad arte e cultura, ambiente, servizi alla persona e ricerca scientifica in Lombardia e nelle province di Novara e del Verbano Cusio Ossola. Dal 1991 promuove la vita delle comunità, sostenendo i soggetti non profit che operano sul territorio e che sono più vicini ai bisogni delle persone.
Le distanze all’interno delle nostre comunità stanno aumentando, rendendole più frammentate e fragili: oggi più che mai invece c’è bisogno di accorciare queste distanze per avere comunità forti e inclusive, per sostenere la vita delle persone e per avere istituzioni robuste, in grado di contemperare le diverse esigenze e orientare le risorse e le scelte verso un futuro migliore per tutti e in cui tutti possano riconoscersi.
In questi 30 anni di vita, Fondazione Cariplo ha reso possibile la realizzazione di 35.600 progetti donando al territorio oltre 3,6 miliardi di euro.
Ulteriori informazioni sul sito www.fondazionecariplo.it

INFORMAZIONI SUL FESTIVAL
Come arrivare
In macchina: Autostrada A8 Milano-Laghi, uscita Lainate-Arese.
Cicloturismo: Villa Litta, location del Festival, è raggiungibile anche in bicicletta grazie agli itinerari cicloturistici LET – Landscape Expo Tour. Dalla stazione ferroviaria di Garbagnate – Parco delle Groane è possibile raggiungere Lainate, grazie ai percorsi ciclo-pedonali.
E-VAI: il car sharing fuori dal comune: una promozione realizzata insieme al nostro partner per una mobilità sostenibile. Attiva tutti i giorni del Festival e valida sia per i nuovi utenti che per la community di E-VAI: https://www.e-vai.com/partnership/short-out-2023/

Orari
Mercoledì 12 e giovedì 13 luglio dalle 18:30 alle 00:30
Venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 luglio dalle 18:30 all’1:30
Ingresso Proiezioni a partire dalle 21:00 (Area accrediti)
Ultimo ingresso proiezioni: 21:30

Biglietti (ingresso gratuito, prenotazione necessaria per accedere alle proiezioni): https://www.shortoutfestival.com/biglietti
Il programma online: https://www.shortoutfestival.com/programma
Digital Media Kit disponibile a questo link

CONTATTI
Sito Web: www.shortoutfestival.com
Social
Facebook: https://www.facebook.com/shortoutfestival
Instagram: https://www.instagram.com/shortoutfestival/

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner