Nerviano, Carnevale con polemica

Massimo Cozzi 'interroga' il sindaco

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

NERVIANO – Carnevale occasione di festa e divertimento? Sì, ma non sempre. A volte diventa infatti un momento di scontro politico. Il consigliere comunale della Lega nonchè ex sindaco Massimo Cozzi ha chiesto al riguardo chiarimenti alla giunta retta dal sindaco Daniela Colombo in ordine alla garanzia della sicurezza che doveva essere attuata durante alcune iniziative carnascialesche in città. Il suo riferimento è alla manifestazione organizzata da oratori di Nerviano e associazione Facciamo quadrato.

Cozzi prende spunto dall’ordinanza 14 con cui la giunta stabiliva di introdurre provvedimenti viabilistici per tutelare la sicurezza durante gli eventi e designava per svolgere il ruolo la società Gesem. E qui, per Cozzi, qualcosa comincia a non quadrare. “Non ci risulta- afferma infatti – che la società abbia attuato nessuna delle azioni indicate nella medesima ordinanza”. Da qui la sua richiesta a Colombo di fornire chiarimenti riguardo all’effettiva applicazione dell’ordinanza e “sulle motivazioni che hanno portato ad avere una sola pattuglia della Polizia Locale presente e sulla scelta di non impiegare i volontari della Protezione Civile , come successo negli anni scorsi e come accaduto quest’anno nei comuni limitrofi, di fronte alla presenza di due cortei che hanno coinvolto centinaia di persone”.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner