Milano, crolla palazzina: era stata dichiarata inagibile

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

MILANO Una palazzina in ristrutturazione e’ crollata intorno alle 23 di ieri sera in zona Porta Romana a Milano. A cedere e’ stato un edificio di tre piani, in un’area interna tra via Amatore Sciesa e via Anfossi

.

Allarme tra gli abitanti della zona semicentrale, alcuni dei quali scesi in strada, ma nessun ferito. Lo stabile era infatti disabitato. Sul posto sono subito intervenuti i Vigili del fuoco, i soccorritori del 118 e la Polizia di Stato. Per accertarsi che nessuno fosse all’interno sono stati utilizzati anche i cani molecolari. Alla fine le ricerche hanno confermato che non vi sono state conseguenze per le persone. Alcuni testimoni hanno riferito di aver sentito due boati poco prima del cedimento. “C’era puzza di gas, poi all’improvviso ho sentito un rumore come se fosse venuta giu’ una vetrata”, ha raccontato una residente di via Sciesa. Sullo stabile, vuoto al momento del crollo erano in corso dei lavori. Ancora incerte le cause del cedimento. Tra le ipotesi piu’ accreditate quella di una fuga di gas. L’edificio di tre piani era oggetto di lavori di ristrutturazione per un “rinforzo statico”, e’ stato spiegato. I Vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte per mettere in sicurezza l’area.

La palazzina crollata in via Sciesa a Milano era stata dichiarata inagibile, ed era dunque disabitata. Era in ristrutturazione. E’ crollata su se stessa prima della mezzanotte. Nessun odore di gas per cui molto probabilmente la causa non è stata una fuga di gas. L’edificio non è fronte strada ma all’interno di un caseggiato che non è stato necessario evacuare. Sul posto è subito arrivato un congruo numero di mezzi di soccorso. Al momento sul posto si trovano praticamente solo i mezzi di soccorso e sporadici curiosi che chiedono cosa sia successo.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner