Magenta: sitting volley a Pontenuovo, perché lo sport deve essere inclusione

Presente la fortissima Stefania Sansonna, già nazionale italiana

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Un’esperienza di sport inclusivo alla palestra di Pontenuovo a Magenta. Un’iniziativa che si è svolta oggi e che si inserisce nell’ambito della frazione. “Uno spazio lo dedichiamo sempre allo sport inclusivo – ha detto Gianluca Casula – Quest’anno è il momento del sitting volley”. Presente Stefania Sansonna, fortissima pallavolista che nella sua carriera ha collezionato numerosi titoli, che non è mancata ad un evento così importante. Ovviamente la Polisportiva Magenta che ha ospitato l’evento ed NJoy Volley di Sedriano.

“La pallavolo è lo sport di squadra per eccellenza – ha detto Sansonna – ognuno ha bisogno dell’altro per fare il punto. Fare squadra abbattendo tutte le barriere culturali e mentali, questa è la vera inclusione”. L’amministrazione era presente con l’assessore alle associazioni Mariarosa Cuciniello, come quella boffalorese con l’assessore Francesco Belloni. Ma cos’è il sitting Volley? E’ uguale alla pallavolo, ma si gioca seduti. Quindi è veramente difficile giocare. Ragazze e ragazzi hanno dimostrato che le barriere si possono abbattere e che anche il sitting Volley può essere davvero divertente.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner