Magenta, Forza Nuova davanti alla villetta occupata dai rom: “Martedì saremo in via Del Carso per un presidio, se ne devono andare”

Sono ormai tre settimane che la casa è stata occupata abusivamente da una famiglia che,, nel mese di agosto dello scorso anno, era stata sgomberata da Marcallo con Casone.

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

L’occupazione abusiva di una villetta di via Del Carso a Magenta sta sollevando le prime reazioni politiche. Un gruppo di Forza Nuova si è recato davanti all’abitazione occupata illegalmente da una famiglia rom di origini serbe. Hanno avuto uno scambio di battute alzando la voce contro gli occupanti che minacciavano di chiamare i Carabinieri. Martedì mattina dalle 10 in poi Forza Nuova ha indetto un presidio proprio in via Del Carso con lo scopo di sensibilizzare autorità e cittadini su quello che sta accadendo e per indurre gli abusivi a sloggiare.

Maria Federico coordinatrice di Milano per Forza Nuova, insieme a Christian Milanesi, ha detto: “Le forze dell’ordine sono intervenute, ma qui ci sono dei minori e la legge italiana salvaguarda i diritti di tutti, fuorché dei cittadini italiani. Riteniamo questa un’azione deplorevole. Si è verificata l’appropriazione di un’abitazione pagata con sacrifici. Dall’altra parte c’è lo Stato italiano che dovrebbe garantire che questa casa venga liberata. Noi di Forza Nuova faremo un presidio martedì mattina. Le autorità incaricate di trovare una soluzione a questo degrado sociale prendano atto della situazione al più presto. Non possiamo ridurci ad avere paura di uscire di casa. E’ inaccettabile tornare da casa e trovarsela occupata, con i ricordi di una vita messi da parte. Porteremo avanti questa lotta fino a quando le autorità prenderanno atto di quello che sta accadendo”.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner