La scuola è finita e la Commissione Mensa di Parabiago è promossa

A un anno di distanza viene presentato il resoconto di un lavoro costante e costruttivo che ha portato al successo.

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

La scuola è finita ed è tempo di valutazioni anche per il lavoro svolto dalla Commissione Mensa alla luce del nuovo regolamento approvato lo scorso ottobre dal Consiglio Comunale e voluto fortemente dal Sindaco Cucchi per dare risposte concrete alle istanze dei genitori che avevano segnalato il disservizio della mensa scolastica.

L’introduzione delle figure degli assaggiatori, piuttosto che il referente di plesso e la preziosa collaborazione con la tecnologa, hanno generato modalità di controllo e procedure diverse con il risultato di un decisivo miglioramento del servizio, ma soprattutto di una più efficace collaborazione tra gestore, personale addetto e commissari.

“L’aver rivisto lo strumento del regolamento -dichiara il Sindaco Raffaele Cucchi- ci ha permesso di dare risposte ai genitori preoccupati di un servizio non gradito, ma soprattutto di attivare il ruolo della Commissione Mensa dandole maggior autorevolezza.”.

“Abbiamo svolto un ottimo lavoro di squadra, in modo costruttivo, efficace e concreto, promuovendo una educazione alimentare quotidiana -afferma Sabrina Colla, in rappresentanza della Commissione Mensa- Nel percorso fatto quest’anno, siamo riusciti a coinvolgere anche i genitori che si lamentavano del servizio perché non adeguatamente informati. Da loro abbiamo raccolto osservazioni, proposte e suggerimenti che saranno senz’altro considerati nel futuro. Abbiamo lavorato con serenità e costanza calibrando di volta in volta un menù adeguato al gusto dei bambini e ragazzi, ma nello stesso tempo rispettoso di una dieta equilibrata. con l’aiuto della tecnologa.

Per esempio, è stato introdotto il pane integrale una volta alla settimana; la frutta segue la disponibilità del mercato biologico e questo comporta che possano arrivare frutti diversi nei plessi scolastici, ma a fronte di una qualità migliore. Indispensabile e strategica è stata la collaborazione con il Comune e la ditta che gestisce il servizio, che ringraziamo per aver saputo accogliere le proposte di cambiamento e miglioramento con interventi puntuali e tempestivi. Credo -conclude Colla- che il lavoro della Commissione Mensa sia frutto di un impegno costante e propositivo da parte di tutti, continueremo anche per il prossimo anno, perché solo con l’unione si può fare la differenza”.

Durante l’anno, la Commissione ha effettuato dai tre ai cinque assaggi alla settimana con scambio di informazioni in tempo reale grazie all’introduzione di schede digitali consultabili anche dalla tecnologa per il monitoraggio del servizio.

Inoltre, è stato introdotto un simpatico metodo di valutazione ‘a semaforo’ per misurare il gradimento delle pietanze che portasse a diminuire lo spreco. Un metodo che ha dato ottimi risultati: le giornate indicate con il ‘verde’ sono giornate senza spreco; quindi, gli alimenti sono risultati soddisfacenti; mentre le giornate ‘rosse’, sono giornate da comprendere, monitorare e migliorare, per cui si applicano delle sostituzioni in modo da trasformarle in giornate “verdi”. Infine, si utilizzano sondaggi, videoconferenze e valutazioni interne per scelte alimentari che possono diventare una importante leva di cambiamento.

“Ringrazio molto i Commissari e quanti hanno lavorato per migliorare il servizio mensa delle nostre scuole -conclude il Sindaco- A distanza di un anno circa, il percorso fatto insieme ha permesso un confronto costruttivo e il raggiungimento di un servizio ben funzionante. D’altra parte, il servizio pubblico ha successo se i beneficiari dello stesso si rendono attivi, soprattutto quando il servizio riguarda beni primari come l’alimentazione dei ragazzi a scuola.”.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner