La Polizia Locale di Parabiago individua un truffatore attivo su Internet

Grazie alla denuncia della vittima, il 39 enne residente in provincia di Varese è stato individuato

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Si sono concluse da poco le indagini iniziate mesi fa nei confronti di un cittadino italiano. Il soggetto, M.A. di 39 anni residente nella provincia di Varese, è risultato colpevole di aver truffato a mezzo social un cittadino parabiaghese.

Grazie alla denuncia formale presentata presso il Comando di Polizia Locale in via Santa Maria da parte della persona offesa, le indagini hanno potuto fare il loro corso, tanto che la sua testimonianza è stata in grado di fornire informazioni rilevatesi fondamentali per le successive indagini.

Il presunto colpevole, presente su Facebook con un nome di fantasia, secondo gli elementi investigativi raccolti e utilizzando utenze telefoniche e conti correnti secondari, dopo aver intascato i soldi delle vendite di merce pubblicizzata su Facebook con mirati raggiri, non provvedeva alle consegne pattuite.

Grazie ai riscontri investigativi digitali, le indagini hanno permesso di identificare compiutamente l’autore del reato, al quale è stato ascritto il reato di truffa. La persona è stata, quindi, segnalata alla superiore Autorità Giudiziaria per le valutazioni del caso.

Gli accertamenti compiuti hanno, inoltre, consentito di individuare ulteriori vittime di questa stessa truffa, anche tra persone non residenti nella Città di Parabiago.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner