Economia PMI. A.P.I. presenta la nuova Giunta di Presidenza. C’è anche Mario Scotti

Gli imprenditori coinvolti - pronti a supportare le imprese associate nelle sfide che le attendono in questo complesso periodo storico ed economico - sono: Mario Scotti, Matteo Gilardi , Gabriele Ferrario ed Elena Mai

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Dal 19 marzo il Presidente di A.P.I. Associazione Piccole e Medie Industrie è Alberto Fiammenghi, legale rappresentante dell’impresa associata Fiammenghi Srl (FOTO IN BASSO).

Ieri 11 aprile, il Consiglio Direttivo di A.P.I. ha nominato la Giunta di Presidenza su proposta del Presidente Fiammenghi, che ha conferito le deleghe.

Gli imprenditori coinvolti – pronti a supportare le imprese associate nelle sfide che le attendono in questo complesso periodo storico ed economico – sono: Mario Scotti (A.U.Esse. Srl) nominato Vice Presidente con delega al Distretto di Pavia, Matteo Gilardi (Trafilerie Edoardo Gilardi & C. Srl) già presidente di A.P.I. Meccanica, indicato come Tesoriere e delegato al Distretto di Bergamo, Gabriele Ferrario (Termoresine Srl) con delega al Marketing associativo e al Distretto di Monza, ed Elena Mai (L.C.M. Srl), con delega alle Categorie e al Distretto di Lodi.

«Sostegno alle transizioni (digitale, ecologica, demografica), all’avvento dell’Intelligenza artificiale, contrasto all’instabilità geopolitica e alle ricadute economiche e finanziarie, supporto al passaggio generazionale e al cogliere le opportunità date dalla sostenibilità, ma anche attenzione alla riduzione dei costi (fiscali, del lavoro, energetici) a carico delle imprese e semplificazione burocratica, sono gli aspetti principali su cui proseguirà incessante l’attività di A.P.I. per la tutela e lo sviluppo delle PMI manifatturiere e di servizio alla produzione.

I numeri parlano chiaro, da anni il numero delle micro piccole e medie imprese manifatturiere si riduce progressivamente e questo significa: meno occupazione e meno benessere diffuso sul territorio.

Le PMI manifatturiere sono sempre state il fiore all’occhiello e l’asse portante dell’economia, noi imprenditori lombardi vogliamo che al centro del dibattito politico ci siano scelte concrete per sostenerle. Lo chiediamo anche in vista delle elezioni locali ed europee di giugno 2024. Due appuntamenti molto importanti per le ricadute sulle attività imprenditoriali.»

Così Alberto Fiammenghi, presidente di A.P.I. ha commentato la formazione della Giunta di Presidenza e le prossime iniziative dell’Associazione.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner