Distretto calzaturiero Vigevano Lomellina, vale ancora 1 miliardo

La visita di Assolombarda

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Il distretto calzaturiero di Vigevano e della Lomellina e le sue eccellenze, tra tradizione e innovazione, sono state al centro della visita che Alessandro Spada, presidente di Assolombarda, ha fatto alla Fae Project e alla Mosaicon Shoes.

Un’occasione per fare il punto sulla situazione attuale del distretto e delineare le sue future traiettorie di sviluppo.

“Fae Project e Mosaicon Shoes sono due imprese che, negli ultimi anni, hanno saputo cambiare, reinventarsi, evolvere nel segno dell’innovazione e con uno sguardo attento alla sostenibilità, in un mercato così complesso come quello legato alla moda”, afferma Alessandro Spada, presidente di Assolombarda. “Sono due realtà imprenditoriali – aggiunge – che rappresentano al meglio l’eccellenza del distretto calzaturiero di Vigevano e della Lomellina. Un distretto che è un ecosistema in evoluzione in grado di attivare più di 1 miliardo di euro di fatturato annuale, con un aumento del +28,5% dal 2019 al 2022″.

La filiera dietro la “produzione delle calzature, è articolata, complessa, densa di specializzazioni industriali”, afferma Maria Vittoria Brustia, presidente di Assomac.
Il distretto vigevanese ha un “grande futuro davanti se noi imprenditori saremo in grado di custodire e tramandare questi preziosi mestieri d’arte che sono quello del calzolaio o dell’orlatrice”, evidenzia Massimiliano Sandri, amministratore unico Mosaicon.
“Sono un imprenditore che ha sempre fatto scelte coraggiose e che investe continuamente, alla ricerca di nuove soluzioni tecnologiche per la mia azienda” sottolinea Renzo Bettin, amministratore unico di Fae Project.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner