Confcommercio: vacanze di Natale per 8 milioni e mezzo di italiani, spesa da 3 miliardi

Francia e Germania per l'estero, Lazio e Trentino le più gettonate in Italia

Epifania in Pediatria a Magenta, due: il dono di Branco

"Oggi (6 gennaio, nda), nella giornata dell’Epifania, i volontari di Branco sono stati al reparto pediatrico dell’ospedale Giuseppe Fornaroli di Magenta per donare un...

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Otto milioni e mezzo di italiani festeggeranno fuori casa il Natale, grazie a un ponte di quattro giorni, mentre altri due milioni sono gli indecisi che potrebbero partire all’ultimo minuto. Chi parte lo fara’ con un occhio attento alla spesa, che si aggirera’ complessivamente intorno ai 3 miliardi di euro. La maggior parte, l’83%, restera’ in Italia, nonostante la voglia di tornare pienamente alle abitudini pre-pandemia incrementi, rispetto al 2022, l’apprezzamento per destinazioni estere, quasi tutte europee. Sono i dati che emergono dal Focus sul Natale dell’Osservatorio Turismo Confcommercio in collaborazione con Swg su un campione composto da 1048 cittadini italiani. In particolare, un italiano su quattro sfruttera’ praticamente tutto il ponte natalizio, concedendosi tre o quattro pernottamenti a destinazione, mentre uno su cinque, con oltre cinque pernottamenti, andra’ probabilmente a collegare Natale e Capodanno in un’unica vacanza lunga. Per gli altri la permanenza fuori casa sara’ al massimo di due notti, prevalentemente in localita’ vicine al luogo di residenza o senza uscire dalla propria regione.

Quanto al raggio degli spostamenti nel confronto con il 2022 scende dal 57% al 40% la quota di coloro che resteranno comunque all’interno della regione di residenza, mentre salgono dal 36% al 44% i vacanzieri che si spingeranno oltre, restando comunque in Italia. Sale inoltre, dal 7% al 17%, la quota di chi ha invece in programma un viaggio oltre confine. Poco piu’ della meta’ dei viaggiatori soggiornera’ in strutture turistico ricettive, prevalentemente alberghi seguiti da b&b, mentre l’altra meta’ opta quasi esclusivamente per l’ospitalita’ presso amici e parenti o il soggiorno in seconde case. Regina del Natale e’ la montagna, scelta da un italiano su tre. Citta’ d’arte e grandi citta’ e borghi totalizzano complessivamente un ulteriore 32% delle preferenze mentre le localita’ della costa, scelte in prevalenza da chi circoscrive gli spostamenti ai confini della propria regione, sono la destinazione di un ulteriore 21%. Ne risulta un panorama delle destinazioni che premia Lazio, Trentino Alto Adige, Campania e Lombardia sulle scelte di Italia mentre, per l’estero, Francia, Germania, Inghilterra e Austria sono le nazioni piu’ gettonate.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner