Caso Pifferi, il Pm chiede l’ergastolo: “Vigliacca, finge di essere malata”

Il pubblico ministero De Tommasi: ”Ha condannato la figlia a sofferenze atroci e inutili”

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Si è conclusa ieri nel pomeriggio, l’ultima udienza del processo a carico di Alessia Pifferi, davanti ai giudici della Corte d’Assise di Milano. La donna è imputata di omicidio aggravato a carico della figlia Diana, la bimba di 18 mesi lasciata sola in casa per sei giorni, a luglio 2022.

Il pubblico ministero Francesco De Tommaso ha chiesto l’ergastolo per la Pifferi, definendola “vigliacca”, “per aver finto di essere affetta da una patologia psichiatrica” e per aver “condannato la figlia a sofferenze atroci e inutili”.

L’INTERVENTO DEL PM DOTTOR FRANCESCO DE TOMMASO

(*FONTE: ALANEWS)

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner