Benedizione alle coppie omosessuali, i chiarimenti del Santo Padre

Alle 19.30 di oggi l'intervento da Fabio Fazio

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Non cambia la dottrina sul sacramento del matrimonio tra un uomo e una donna: si benedicono le persone, non il peccato. È quanto ha precisato Papa Francesco sul tema delle benedizioni alla coppie omosessuali. Il chiarimento – come riportato da Vatican News – è avvenuto in risposta alla domanda di un sacerdote africano, durante il tradizionale incontro a porte chiuse con il clero romano, riunito nella basilica di San Giovanni in Laterano. Parole confermate anche dal cardinale Angelo De Donatis, vicario generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma: rispondendo alle sollecitazioni sul tema della benedizione alle coppie omosessuali e di fatto, il Papa ha chiarito “che l’intenzione è quella della benedizione alle persone”, ha spiegato De Donatis. Non, dunque, le associazioni Lgbt.Oltre 800 tra sacerdoti, diocesani e religiosi e diaconi hanno accolto l’invito a partecipare all’appuntamento con il Pontefice.

“Il Papa, parlando di Roma come ‘terra di missione’, ha lanciato un appello all’evangelizzazione a tutta la comunità ecclesiale e ha annunciato che riprenderà a visitare le parrocchie della diocesi, dopo lo stop imposto dalla pandemia”, ha reso noto la Diocesi al termine dell’incontro, durato circa 3 ore, che si è svolto “con un dialogo aperto e familiare in un clima di cordialità”. Secondo quanto emerso, Francesco ha raccomandato ai diaconi di stare sempre in mezzo alla gente e al servizio dei bisognosi, ricordando infine che le omelie devono essere brevi e durare al massimo 8 minuti. Ricevendo prima in udienza l’associazione sportiva Athletica Vaticana, Francesco ha auspicato anche che nel 2024, Anno olimpico e paralimpico, lo sport possa “gettare ponti, abbattere barriere, favorire relazioni di pace”.

Mentre nel messaggio diffuso in occasione della XXXII Giornata mondiale del malato che ricorre l’11 febbraio, Bergoglio ha espresso dolore per le sofferenze causate dalla guerra, che è “la più terribile delle malattie sociali e le persone più fragili ne pagano il prezzo più alto”. Venerdì, durante la terza udienza di giornata, il Papa aveva reso noto di avere “un po’ di bronchite”. ‘Che tempo che fa’ ha confermato comunque che domani sarà lui il super ospite in esclusiva della trasmissione di Fabio Fazio, in programma oggi alle 19.30 sul canale Nove.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner