Agricoltura: gli esiti dell’incontro organizzato da Coldiretti in Cascina Pietrasanta

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

MAGENTA – Si sono tenuti il 3 e il 4 novembre mattina, presso la Cooperativa San Rocco Cascina Pietrasanta di Magenta (MI) e la Cascina Bosco di Pessano con Bornago (MI), gli incontri con gli agricoltori organizzati da Coldiretti Milano Lodi Monza Brianza per fare il punto sulle criticità della stagione irrigua appena conclusasi, contraddistinta dalla più grave siccità degli ultimi settant’anni.

I vertici di ETVilloresi hanno illustrato nel dettaglio le misure messe in campo per affrontare la grave crisi idrica del 2022 a partire dalle turnazioni. Queste ultime sono state effettuate anche tra canali diversi a fronte di una disponibilità idrica, per buona parte della stagione irrigua, prossima al 50%. Il Consorzio, pensando al futuro, sta già cercando i necessari finanziamenti per attuare la bacinizzazione dei Navigli in modo da poter attuare, in caso di scarsità d’acqua, una turnazione nei diversi tratti di canale; nel breve periodo, invece, l’impegno dell’Ente sarà rivolto a razionalizzare le turnazioni alla luce della specificità strutturale dei canali. E’ stato poi ribadito come le unioni  di utenti per ogni bocca di derivazione, che il Consorzio si propone di favorire, garantirebbero una maggior tutela delle utenze e delle reti derivate per la presenza di un unico referente con cui ETVilloresi possa confrontarsi efficacemente e rapidamente in caso di crisi. Agli incontri sul territorio hanno partecipato, per Coldiretti Milano Lodi Monza Brianza,  il Presidente Alessandro Rota, che ha sottolineato l’importanza della programmazione, e il Direttore Umberto Bertolasi, che ha moderato gli interventi dalla platea. Il Presidente Rota è candidato alle prossime elezioni del 25 e 26 novembre, che rinnoveranno il Consiglio di Amministrazione del Consorzio.

In accordo con Coldiretti ETVilloresi ha dato disponibilità, con l’avvio del 2023, per l’organizzazione di nuove riunioni come quelle svoltesi in questi giorni per mantenere viva la collaborazione con le aziende agricole nell’affrontare insieme una possibile nuova problematica stagione irrigua.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner