Abbiategrasso: nuovi alberi alla cascina Fraschina grazie a Parco Ticino e wownature

Bioclima è un’iniziativa nata nel quadro del Piano Lombardia e del progetto LIFE GESTIRE 2020 che mira a creare modelli di finanziamento pubblico-privato per catalizzare gli investimenti in progetti di conservazione della biodiversità

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Sabato 28 ottobre, alla Cascina Fraschina Bio nel Comune di Abbiategrasso, nuovi alberi sono stati piantati grazie al Parco del Ticino e wownature. Questi interventi coinvolgeranno diversi comuni del Parco, distribuiti su tutto il territorio. All’interno del progetto sono previsti anche monitoraggi di habitat, con particolare riferimento al querceto, e di specie target di anfibi, avifauna e del gambero di fiume italiano, specie ormai quasi del tutto scomparsa nel nostro territorio.

Oltre agli interventi sul campo, saranno realizzate attività di sensibilizzazione del pubblico riguardo la necessità di tutelare la biodiversità; saranno inoltre coinvolte le scuole del territorio con progetti di educazione ambientale sulle tematiche del progetto e verranno realizzati eventi pubblici per accompagnare il pubblico generico a visitare i siti di intervento. Il progetto è co-finanziato dal Bando “Biodiversità e Clima” (BioClima) di Regione Lombardia e sostenuto da Fondazione Cariplo. Bioclima è un’iniziativa nata nel quadro del Piano Lombardia e del progetto LIFE GESTIRE 2020 che mira a creare modelli di finanziamento pubblico-privato per catalizzare gli investimenti in progetti di conservazione della biodiversità e adattamento al cambiamento climatico nelle foreste e aree protette lombarde.

Il Parco del Ticino porta avanti queste azioni sia su terreni di sua proprietà, come nel caso dei boschi della Fagiana, sia su terreni di privati che hanno dato la loro disponibilità alla realizzazione di nuove zone umide, siepi e arbusteti. All’evento di sabato in Cascina Fraschina era presente la dottoressa Valentina Parco, Responsabile del Settore Gestione Siti Natura 2000 dell’Ente.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner