A Novara “Scopri il Musicista che c’è in te!”

Un nuovo corso di Musicoterapia orchestrale per persone fragili

A Pontenuovo di Magenta si gioca a sitting volley, lo sport visto come inclusione

Giochiamo insieme a Sitting Voley. E’ l’evento che si terrà sabato 18 maggio alle 15 nella frazione di Pontenuovo a Magenta presso la palestra...

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Oltre le Quinte a.p.s. opera in ambito musicale dal 2016, proponendo corsi di musicoterapia orchestrale condotti da personale specializzato con maturata esperienza. I musicisti e gli operatori compongono l’Ensemble ArtEssenziale, orchestra e orchestra da camera, fondate dal Comune di
Novara.

L’associazione ha progettato un nuovo corso di formazione che, attraverso il lavoro con la musica
all’interno dell’orchestra, favorisca la crescita, che valorizzi la personalità e le capacità delle persone fragili trasformando le difficoltà in nuove opportunità relazionali con il sé e con l’altro. Il percorso introduttivo al corso di musicoterapia orchestrale si svolgerà a Maggio 2024 a Spazio nòva, per la durata di cinque incontri ed è gratuito. Ad Ottobre 2024 verrà avviato un percorso di formazione
triennale. Il corso introduttivo è completamente gratuito.

Dedicato a persone di età compresa tra i 11 anni e i 18 anni con certificazione di disabilità legge 104
o fragilità di natura fisica, mentale e sociale. I destinatari sono persone che possono trarre beneficio
dall’inserimento in attività aggregative con contenuto artistico. Non è necessario conoscere già la
musica né possedere uno strumento.

Obiettivo del gruppo di lavoro è il coinvolgimento di cittadini con fragilità e disabilità in percorsi di formazione in musicoterapia orchestrale. Sviluppare una educazione musicale ed estetica attraverso
lo studio di strumenti musicali in una dimensione collettiva ed inclusiva. Accompagnare le persone al
riconoscimento di capacità e emotività, sostenendo i processi di consapevolezza, autoregolazione e
relazione; implementare la possibilità di comunicazione attraverso l’uso di parole, gesti e sguardi.
Favorire un’esperienza piacevole ed evolutiva in cui si acquisiscono nuove competenze relazionali e
motorie. Stimolare il confronto con gli altri e i processi di autodeterminazione.

Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento e ad accedere alla prova può scrivere a
[email protected]

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner