10 chili di ‘maria’ da Malaga a Legnano: albanese in manette

E' detenuto a Busto Arsizio

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza di Como, nel corso dei controlli stradali a contrasto dei traffici illeciti, hanno fermato ad Appiano Gentile un’auto con targa spagnola con a bordo tre individui, due spagnoli e un croato. Insospettiti dal loro nervosismo e dalla mancanza di bagagli, i finanzieri hanno sottoposto a controllo l’autovettura rinvenendo, occultati al suo interno, alcuni grammi di marijuana, circa 28.500 euro in contanti e una ricevuta relativa a una spedizione di un pacco proveniente da Malaga con destinazione Legnano.

Alla luce degli elementi raccolti e nella convinzione che tale pacco potesse contenere altra sostanza stupefacente, i militari hanno immediatamente informato la Procura della Repubblica di Como che ha disposto l’approfondimento della situazione e richiesto l’identificazione del destinatario del pacco. I finanzieri hanno dunque intercettato la spedizione in arrivo in Italia tramite corriere e presso i magazzini di quest’ultimo, dopo aver accertato, con l’ausilio delle unita’ cinofile, la presenza della sostanza stupefacente, hanno provveduto ad aprire il pacco rinvenendo 10 chili di marijuana.

A tal punto, con l’autorizzazione della Procura di Como, i Baschi Verdi si sono travestiti da corrieri e hanno organizzato una cosiddetta “consegna controllata”. I finanzieri/corrieri si sono, dunque, recati presso l’indirizzo del destinatario indicato sul pacco, a Legnano e, all’accettazione di quest’ultimo, hanno arrestato il destinatario e sequestrato l’intero quantitativo di droga. A seguire, i militari hanno perquisito l’abitazione dell’arrestato trovando ulteriore sostanza stupefacente per un totale di 20 grammi gia’ suddivisi in bustine e pronti per la vendita, oltre al materiale per il confezionamento, una bilancia digitale, un’agenda, uno smartphone, due sim card e 300 euro in contanti. L’uomo finito in manette, di origine albanese, risulta dimorare in Italia senza svolgere alcuna attivita’ lavorativa. Sentita l’Autorita’ Giudiziaria, il soggetto tratto in arresto e’ stato tradotto presso il carcere di Busto Arsizio.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner