1 novembre, mercoledì da leoni al PalaELAchem di Vigevano

Con "School Loves Basketball" invece Nuova Pallacanestro Vigevano 1955 intende avvicinare il mondo dello sport e in particolare la pallacanestro ai giovanissimi delle scuole sul territorio

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Sarà un mercoledì da leoni quello che attende Nuova Pallacanetro Vigevano 1955 dentro e fuori dal campo. Sul parquet del PalaELachem è atteso alle ore 18 il Gruppo Mascio Treviglio nel settimo turno del campionato di serie A2, tuttavia l’1 novembre avrà un sapore speciale per l’intera società, impegnata in una serie di iniziative sociali. La giornata prevede infatti due eventi extra sportivi ricchi di significato: “Vigevano c’è per Soleterre” e “School Loves Basketball”.

Il primo è legato alla presenza di alcuni ospiti del reparto di oncoematologia pediatrica dell’ospedale San Matteo di Pavia, i quali avranno la possibilità di scatenarsi in campo nel prepartita insieme ai componenti della squadra della ELAchem, e poi si siederanno in tribuna per sostenere il team di casa. Il tutto comincerà intorno alle ore 16, quando i giocatori della ELAchem saranno disponibili per una serie di giochi insieme ai ragazzi che, terminato il momento di svago, potranno fare merenda presso lo skybox, proseguire il pomeriggio con gli istruttori della CAT Vigevano nella palestrina presente all’interno del palazzetto e poi sedersi in tribuna per assistere all’incontro.

Con “School Loves Basketball” invece Nuova Pallacanestro Vigevano 1955 intende avvicinare il mondo dello sport e in particolare la pallacanestro ai giovanissimi delle scuole sul territorio, trasmettendone i valori e la passione in una città, dove il basket è religione.

Ospiti del progetto pilota saranno gli allievi della scuola primaria “Vittorio Ramella”, i cui alunni e le loro famiglie potranno presentare all’ingresso un coupon distribuito in questi giorni nelle scuole, pagherà solamente un prezzo simbolico di un euro per il biglietto, mentre per gli accompagnatori (massimo due) pagheranno appena 5 euro a testa. Vigevano ancora una volta vince sotto l’aspetto della solidarietà, dell’aggregazione e dell’inclusione.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner