Vigile di Mortara ucciso: fidanzata a pm, e’ stato incidente

Indagata dalla Procura

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

E’ indagata per omicidio colposo, dopo l’interrogatorio del pm di turno della Procura di Pavia, la ragazza di 19 anni che maneggava la pistola da cui è partito accidentalmente il colpo che ha ucciso un agente di Polizia Locale a Gropello Cairoli.

I primissimi accertamenti dei carabinieri di Vigevano hanno accertato che Christian Rovida, 23 anni agente del Comando di Polizia Locale di Mortara (Pavia), mentre era, libero dal servizio, nell’abitazione dei genitori, in una camera al della villetta, in compagnia della fidanzata, 19 anni, è stato preso al petto da un colpo d’arma da fuoco partito accidentalmente dalla propria pistola, una Glock 22 calibro 40, in dotazione di servizio, in quel momento maneggiata dalla giovane.

Il vigile, soccorso da personale del 118, è stato trasportato, in condizioni critiche al Policlinico San Matteo di Pavia, è morto. Dalla sua arma di servizio, una Glock 22 calibro 40, maneggiata dalla fidanzata, e’ partito un colpo che l’ha centrato al petto, ferendolo gravemente. Soccorso dai sanitari del 119, e’ morto al Policlinico di Pavia intorno alle 18. I carabinieri di Vigevano hanno sequestrato la pistola e un’altra arma detenuta e regolarmente denunciata dalla vittima. La ricostruzione della dinamica e’ stata confermata dall’indagata

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner