Turismo lombardo: lago di Como verso sold out, lieve calo per Milano

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

MILANO Sul Lago di Como tassi altissimi di occupazione per le strutture ricettive, addirittura al 100% per il centro lago e al 90% per le zone limitrofe.

La città di Milano, invece, registra un calo di prenotazioni sul mese di agosto 2023, in contrazione rispetto al 2022, segnando un meno 20-25% sull’occupazione camere. Bene il Pavese con gli hotel in collina che registrano tassi di occupazione tra il 40 e il 50%. Sono alcuni dei dati del turismo in Lombardia forniti dall’assessorato al Turismo della Regione. In forte crescita il turismo last minute: “Stando alle rilevazioni – spiega l’assessora al Turismo Barbara Mazzali – le prenotazioni last minute sono già intorno al 15-20% e penso che aumenteranno nelle prossime due settimane”. Dati molto positivi anche per il Lago di Garda su giugno e luglio, con un lieve rallentamento delle prenotazioni sul mese di agosto dove il tasso di occupazione scende tra il 75 e l’85%. Anche Varese dimostra grande dinamicità grazie all’hub internazionale di Malpensa e alla riapertura del Terminal 2, dove si registra un tasso di occupazione più alto rispetto al 2022 già intorno al 50%. Anche qui, moltissimi i last minute legati allo scalo di Malpensa e ai vari problemi di ‘overbooking’ delle compagnie aeree. A Milano l’occupazione media del 2023 si attesta al 45-50% rispetto alla media del 2022 del 60%. Il calo più vistoso è per le giornate a cavallo di Ferragosto. Si segnala anche un aumento dei prezzi medi, più alti nel 2023 rispetto al 2022 (+10-12%).

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner