― pubblicità ―

Dall'archivio:

+Stregoni del terrore, sentite Bassetti: ‘Omicron contagiosa, ma non così letale’

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Attenzione: questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie.

Potrebbe contenere informazioni obsolete o visioni da contestualizzare rispetto alla data di pubblicazione.

 

 
La variante Omicron “appare più contagiosa di Delta ma meno patogenica perchè si concentra più nei bronchi che nei polmoni. Questo pone un problema non di letalità ma di società. E’ importante controllarla pe non fare rimanere a casa troppe persone. Altrimenti non avremo le bare di Bergamo ma i negozi chiusi.

“Bisogna essere sufficientemente preoccupati però non terrorizzati, sennò nessuno si vaccinerà più pensando sia inutile”. Così l’infettivologo Matteo Bassetti fa il punto in un’intervista a “La Stampa” sul boom di contagi da Covid e sulle misure da adottare per limitare la diffusione del virus.
“Nella situazione attuale, al di là di ricordare che va fatta la terza dose e che serve l’obbligo vaccinale per gli over 40, bisogna spiegare che non sta andando tutto male e che non si possino penalizzare i vaccinati”.

Secondo Bassetti, la validità del Green Pass dovrebbe passare da 9 a 6 mesi “perchè la copertura inizia a scendere. Potrebbe valere 9 mesi dopo tre dosi”. Sì all’obbligo di green pass nei negozi e sui mezzi di trasporto: “Ogni restrizione ulteriore che spinga alla vaccinazione ha senso ma si tratta sempre di surrogati dell’obbligo: tanti varrebbe imporre quello. La mia impressione è che si si stia arrivando. D’altra parte 6 milioni di non vaccinati sono troppi”.

Infine una riflessione in vista del Capodanno: vietare “almeno gli assembramenti in piazza” avrebbe senso “per pochi giorni”, mentre “il coprifuoco totale mi pare libertucida”, chiarisce Bassetti.

Questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie e potrebbe risultare obsoleto.

■ Prima Pagina di Oggi