Spring FilmForum ultimi appuntamenti. “La zona di interesse” domani 16 maggio e “Ferrari” giovedì 23

Ultimi due appuntamenti con la rassegna "Spring Film Forum" di Cinemateatro Nuovo Magenta. Il 16 maggio 2024, in orario pomeridiano e serale, "La zona di interesse" di Jonathan Glazer, vincitore di due Oscar 2024: miglior film internazionale e miglior sonoro.

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Gran Premio della Giuria a Cannes 2023 ed Oscar 2024 come miglior film internazionale e miglior sonoro, “La zona di interesse” di Jonathan Glazer, decisamente “il film dell’anno”, giovedì 16 maggio al CinemaTeatro Nuovo. Orario pomeridiano e serale. Settimana prossima, il 23 maggio, sarà la volta di “Ferrari” di Michael Mann.

Penultimo appuntamento con la rassegna di Cinemateatro Nuovo di Magenta “Spring FilmForum” con il film più importante dell’anno: “La zona di interesse” di Jonathan Glazer. Produzione britannica-polacca-USA, la pellicola è stata candidata a diversi premi, vincendo l’Oscar 2024 per miglior film e per il miglior sonoro.
Ed è proprio il sonoro originale, creato da Mica Levi, a divenire personaggio della storia, udibile ma invisibile, dandoci la chiave di lettura di questa ardita opera di Glazer.

<< A dieci anni di distanza da "Under the Skin", acclamato universalmente come una delle opere che ha meglio colto le inquietudini della contemporaneità, Jonathan Glazer si ripresenta con la trasposizione di un romanzo di Martin Amis. Siamo di fronte ad un film ambizioso e collocato in un'epoca storica tristemente nota, quella degli anni '40 e della messa in atto della Soluzione Finale da parte dei nazisti. Ma è chiaro fin da subito come non sia la ricostruzione storica a interessare il regista, bensì la messa in scena di una situazione paradossale, così estrema da trasformarsi in un laboratorio di analisi della banalità del male e della separazione tra percezione soggettiva e realtà oggettiva. >> (Emanuele Sacchi – MyMovies)

<< Glazer immerge i suoi attori in un passato/presente, come se fossero in una sorta di Grande fratello. Nessuno sul set, né il regista, né il cameraman, né il fonico: solo una serie di telecamere dappertutto, dissimulate fra le piante, e alcune visibili. Gli attori liberi di scegliere i gesti, le pause, i silenzi, il momento in cui dire la loro battuta. Il regista in un’altra stanza, di là dal muro. Poi, un lungo lavoro di montaggio, di ricomposizione delle immagini. Ma intanto, il tentativo di catturare una sorta di verità, di verità quotidiana. >> (Giovanni Bogani – MyMovies)
Importantissimo anche l’apporto della fotografia di Lukasz Zal : “estraniante, nitida, tagliente”, con riflessi kubrickiani, hanekiani.

LA TRAMA
Rudolf Höss e famiglia vivono la loro quiete borghese in una tenuta fuori città, tra gioie e problemi quotidiani: lui va al lavoro, lei cura il giardino e i figli giocano tra loro o combinano qualche marachella. C’è un dettaglio però. Accanto a loro, separato solo da un muro, c’è il campo di concentramento di Auschwitz, di cui Rudolf è il direttore.

ORARI SPETTACOLI:
giovedì: 15.30 – 21.15

Ingresso serale: € 6,00 – Ridotto CTN € 5,00 riservato a: soci PRO LOCO di Magenta, Marcallo con Casone, Corbetta, Santo Stefano Ticino, soci AUSER di Magenta, possessori della tessera “AMICI DEL CTN” e giovani fino ai 26 anni
Al pomeriggio: Ingresso € 5,00 – Ridotto CTN € 4,00riservato a: soci PRO LOCO di Magenta, Marcallo con Casone, Corbetta, Santo Stefano Ticino, soci AUSER di Magenta, possessori della tessera “AMICI DEL CTN” e giovani fino ai 26 anni
Informazioni, approfondimenti ed acquisto di biglietto (senza costi aggiuntivi) online: www.teatronuovo.com

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner