Seregno, aggredì dirigente di calcio facendogli perdere un rene: cinque anni di Daspo per un 48enne

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

SEREGNO Daspo di 5 anni nei confronti di un 48enne brianzolo autore di un’aggressione che ha fatto perdere un rene a un dirigente di una squadra di calcio under 9 di Seregno, in provincia di Monza. L’uomo dovrà inoltre rispondere per i reati di lesioni personali gravissime e rissa.

Il fatto è successo durante la partita di calcio tra le squadre Asd Polis Sgp II Seregno e Lions San Carlo, valida per il Torneo Polis Cup, campionato under 9, svoltasi lo scorso 18 giugno presso l’Oratorio Sant’Ambrogio di Seregno in provincia di Monza. Dalle iniziali scaramucce verbali tra alcuni spettatori, peraltro familiari degli stessi baby giocatori, si è passati alle mani con alcuni tifosi della squadra locale. Al fine di evitare che la situazione degenerasse il dirigente della squadra di casa Asd Polis SGP, di 43 anni, è intervenuto sugli spalti per calmare gli animi, ma è stato colpito alle spalle da un forte calcio al fianco sinistro che lo ha fatto cadere a terra, dolorante. Immediatamente la partita è stata sospesa ed i giovanissimi calciatori sono stati fatti allontanare dal campo, in quanto visibilmente scossi ed impauriti per quanto era appena accaduto sotto i loro occhi. Lo stesso dirigente colpito, una volta giunto negli spogliatoi ha cercato di minimizzare l’episodio, tentando di tranquillizzare e rasserenare i ragazzini. Ma trascorsa circa un’ora si è accasciato perdendo i sensi per alcuni secondi, tanto da fare intervenire una autoambulanza del 118 che lo ha trasportato all’ospedale di Desio, dove, sottoposto ad intervento chirurgico d’urgenza, gli è stato asportato il rene sinistro. Il Questore di Monza ha quindi emesso il provvedimento di Daspo per l’autore dell’aggressione, valido sul Territorio Nazionale e negli Stati membri dell’Unione Europea, nonché per tutti gli incontri calcistici che saranno disputati dalla Nazionale Italiana all’estero, provvedimento inibitorio notificato nella giornata di ieri, dagli agenti della Digos.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner