Ruba l’ambutaxi allo zio e si ubriaca: 32enne arrestato a Milano. Ma si può?

Veicolo facilmente rintracciato con il, GPS

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Un uomo di 32 anni e’ stato arrestato all’alba di mercoledi’ a Milano dopo aver rubato un veicolo dedicato al trasporto sanitario delle persone dializzate. L’uomo, italiano e con precedenti, ha preso le chiavi del Fiat Doblo’ nella notte tra martedi’ e mercoledi’ allo zio, un 71enne, responsabile della vettura, che vive nel quartiere Comasina. Lo stesso 71enne ha dato l’allarme una volta accortosi che le chiavi, lasciate legate alla sua divisa di lavoro, erano sparite. Il veicolo, rintracciato con facilita’ grazie al Gps, e’ stato ritrovato qualche ora dopo ancora in moto in via Gallarate, in un parcheggio, danneggiato e con un pneumatico forato. Il 32enne e’ stato poi arrestato ancora visibilmente ubriaco dai Carabinieri.

Il taxi sanitario è un’autovettura attrezzata e confortevole destinata al trasporto di persone che hanno bisogno di cure minime, guidata da un autista soccorritore esperto e che può essere noleggiata per viaggi brevi o lunghi. Il taxi sanitario dispone al suo interno di presidi per l’ossigenoterapia e dispositivi per valutare i parametri vitali del paziente, oltre a un kit di primo soccorso, con all’interno un defibrillatore semiautomatico. Un servizio diretto a infermi, disabili o soggetti in età avanzata che hanno bisogno di un accompagnamento assistito dal domicilio al luogo di cura (e viceversa). Il noleggio può essere richiesto per spostamenti sia all’interno della città di resistenza, ma anche per quelli fuori città e regione e comprende andata e ritorno.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner