― pubblicità ―

Dall'archivio:

Robecco, fase 3: tornano le code al semaforo…

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Attenzione: questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie.

Potrebbe contenere informazioni obsolete o visioni da contestualizzare rispetto alla data di pubblicazione.

 

ROBECCO – La cosiddetta fase 3, o chiamatela come preferite, è coincisa a Robecco col ritorno.. delle code.

Il semaforo sul ponte carrabile, questa mattina, ha riportato il serpentone di macchine ferme: alle 8.30 (come riportano le foto scattate ‘in presa diretta’) c’era una lunga coda in direzione Magenta, mentre da Magenta in direzione Abbiategrasso (sempre a quell’ora) le macchine ferme erano una decina scarsa.

Come abbiamo detto nella diretta Facebook di ieri, se l’attivazione del semaforo nelle due ore mattutine di forte percorrenza può avere un senso, lascia perplessi la scelta dell’Amministrazione che lo ha riattivato anche di pomeriggio, dalle 15.15 alle 17.15, con le scuole che come tutti sanno sono ancora chiuse. Il sindaco e la giunta avevano infatti motivato la decisione di attivare il semaforo in quella fascia oraria appunto per tutelare la sicurezza degli scolari e delle famiglie all’ora di uscita.

A giugno, come riportato dal quotidiano Il Giorno, si aprirà invece la fase dei rilievi statici per valutare la tenuta del manufatto e adottare le soluzioni del caso. La fine del lockdown dovrebbe infatti coincidere con la riattivazione del tavolo istituzionale aperto in Prefettura alla fine di febbraio. Tavolo da cui dovrebbero scaturire le (attese) decisioni sul futuro del semaforo, che ovviamente influenza tutto il traffico dell’asse Abbiatense-Magentio.

 

 

 

 

Questo articolo fa parte dell'archivio di Ticino Notizie e potrebbe risultare obsoleto.

■ Prima Pagina di Oggi