Robecchetto con Induno: una festa per le donne e per sostenere la Fondazione Nadia Toffa

La scuola di ballo danza e fitness “Dream to Dance” e la Fondazione Nadia Toffa, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giorgio Braga, hanno organizzato un evento pubblico a scopo benefico che si terrà il prossimo 9 marzo

A Pontenuovo di Magenta si gioca a sitting volley, lo sport visto come inclusione

Giochiamo insieme a Sitting Voley. E’ l’evento che si terrà sabato 18 maggio alle 15 nella frazione di Pontenuovo a Magenta presso la palestra...

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

La comunità di Robecchetto con Induno si prepara a celebrare la Festa della Donna. La scuola di ballo danza e fitness “Dream to Dance” e la Fondazione Nadia Toffa, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giorgio Braga, hanno organizzato un evento pubblico a scopo benefico che si terrà sabato 09 marzo dalle ore 16.30, presso la palestra della scuola secondaria di primo grado, in piazza Donatori e Volontari del Sangue.

“Si tratta di “Donna Altalena” – Un dono per ogni donna, una manifestazione pomeridiana interamente dedicata alle donne e che prevede balli di gruppo, esibizione di danza del ventre e musica dal vivo. – afferma l’assessore comunale alle Pari Opportunità Marta Langè – È una valida occasione per festeggiare le donne, trascorrere del tempo in compagnia ma anche per sostenere la Fondazione e conoscere di persona i genitori di Nadia Toffa, la giovane e apprezzata giornalista d’inchiesta e conduttrice televisiva del programma Le Iene, scomparsa all’età di 40 anni nel 2019 dopo una lunga battaglia contro il cancro”.

Il sindaco Giorgio Braga aggiunge: “La Fondazione è nata per volontà della famiglia. Opera per dare un aiuto concreto ai soggetti che operano tutti i giorni per migliorare la salute e la vita delle persone più deboli e indifese, perseguendo i valori di solidarietà e ricerca della verità di cui la figlia è stata simbolo e per i quali si è sempre battuta in vita.

Nadia è stata un esempio per tutti, ha lottato fino all’ultimo istante e non ha mai permesso alla malattia di cancellare il suo splendido sorriso”.

L’evento di sabato 09 marzo e aperto a tutti e prevede l’ingresso con offerta libera per sostenere una buona causa. Al termine ai partecipanti sarà anche offerto un aperitivo.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner