Novara: truffa da 50 milioni di euro, in manette 37enne

Operazione dei CC

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Un imprenditore di 37 anni, attivo nel settore della tecnologia, è stato arrestato dai carabinieri nell’ambito di un’indagine della sezione Eppo, specializzata in reati finanziari europei, per emissione di fatture per operazioni inesistenti, indebita percezione di erogazioni pubbliche, impiego di denaro di provenienza illecita, truffa aggravata e bancarotta fraudolenta.

Complessivamente avrebbe evaso l’Iva e percepito fondi pubblici illecitamente per circa 50 milioni di euro. I soli fondi destinati alle aziende colpite dal Covid, percepiti illecitamente, non utilizzati per l’emergenza e ‘girati’ su conti di aziende a lui riconducibili, ammontano a 7 milioni di euro. L’uomo, legale rappresentante di una società milanese, è stato arrestato a Novara.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner