Monza, porta figlio da esorcista e lo lega.. arrestato

Operazione dei CC

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Ha smesso di far seguire il figlio di 39 anni malato dai medici e, convinto che fosse posseduto dal demonio, lo ha portato da sedicenti mistici, per farlo sottoporre a rituali. I carabinieri, intervenuti su segnalazione dei servizi sociali, hanno trovato il 39enne legato con una corda al parco, dove era andato insieme al padre.

Per questo l’uomo, un 68enne italiano incensurato, è stato arrestato in flagranza per maltrattamenti nei confronti del figlio. E’ successo mercoledì 12 giugno a Besana in Brianza (Mb). E’ stata la madre della vittima – fa sapere una nota dei carabinieri – a riferire ai servizi sociali che il figlio, affetto da problemi di salute, negli ultimi tempi per volontà del marito non era seguito da alcun professionista o struttura sanitaria e che nei giorni precedenti si era dimostrato particolarmente aggressivo, tanto da dover essere immobilizzato per evitare che potesse far male a se stesso o ad altri.

I carabinieri hanno raggiunto padre e figlio in un’area verde poco distante da casa, trovando il 39enne trasandato, seduto sull’erba in stato confusionale e tenuto dal genitore a una corda, legata in vita. Una scelta che l’uomo ha giustificato con il timore che il figlio potesse scappare all’improvviso. Quando i militari hanno proposto di chiamare il 118, il 68enne si è opposto, sostenendo – riferisce la nota – che il figlio “non avesse alcun problema di salute ma fosse bensì posseduto da un demone. Per questo motivo, a suo dire, lo aveva condotto da alcuni sedicenti mistici che lo avevano sottoposto a taluni rituali”. A seguito dell’intervento del 118, il 39enne è stato trasportato in codice verde all’ospedale di Vimercate, mentre il padre è stato arrestato e condotto nel carcere di Monza.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner