Mobilita’: Atm Milano, -15% passeggeri a causa dello smart working

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Mentre la M4 rilancia e prolunga gli orari di apertura nel fine settimana

MILANO – “E’ diminuito il calo” di passeggeri Atm a Milano rispetto al 20-25% del post Covid: l’amministratore delegato dell’azienda partecipata dei trasporti milanesi Arrigo Giana ha infatti sottolineato che “in questo momento siamo tra il 15 e il 20% in meno rispetto a livello pre-Covid”. “Come ho avuto modo di dire – ha precisato a margine dell’inaugurazione di M4 a San Babila, la metropolitana blu realizzata da un consorzio guidato da WeBuild – la curva di recupero dei passeggeri all’inizio era molto ripida, adesso si sta appiattendo”. Dopodiche’, ha aggiunto Giana, “un calo di passeggeri, io ipotizzo intorno al 15%, sara’ fisiologico: un fenomeno come lo smart working ci ha fatto perdere clientela, in particolare i pendolari”.

M4 aperta fino a mezzanotte e mezza il venerdi’ e nei weekend

La M4 manterra’ due distinti orari di chiusura fino al proprio completamento nel 2024, terminando le corse alle 22 dal lunedi’ al giovedi’ – cosi’ da poter effettuare collaudi sulla parte di linea non ancora aperta al pubblico – e garantendo treni invece fino a mezzanotte e mezza il venerdi’ e nei weekend, come le altre linee. Lo ha spiegato Arrigo Giana, amministratore delegato e direttore generale di Atm, a margine dell’inaugurazione a San Babila del nuovo tratto della M4, che ora unisce il centro citta’ e la M1 a Linate.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner