Milano, tenta di rubare Rolex a turista americano: arrestato libico 24enne

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

MILANO – Tenta di rubare il rolex a un turista americano a Milano ma i carabinieri lo inseguono e lo arrestano.

E’ successo la notte scorsa, poco prima della mezzanotte, quando i militari, passando da via Gorizia, hanno sentito le invocazioni di aiuto del turista che lamentava il tentativo di strappargli l’orologio dal polso con violenza. I carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno inseguito a piedi l’uomo in fuga e lo hanno bloccato nella vicina via Vigevano. Il fermato e’ un cittadino libico di 24 anni, irregolare e con precedenti di polizia. Sara’ processato per direttissima.

Le modalità del raid fanno pensare a malviventi in trasferta in città, come i tre fermati il giorno di San Valentino dagli agenti dell’Antirapine della Squadra mobile. In quell’occasione, gli specialisti di via Fatebenefratelli erano riusciti a individuare gli scooter utilizzati dalla banda (con targhe false) e a seguirli per le vie del centro. Alle 20.45 del 14 febbraio, Vittorio Sorriente, Antonio Pipolo e Antonio Forte avevano “agganciato” con i loro motorini la Q8 guidata da un agente di calciatori e l’aveva seguita da piazza Conciliazione all’Arena Civica; poi, all’angolo tra viale Elvezia e via Canonina, erano entrati in azione, colpendo lo specchietto della macchina e afferrando il polso dell’uomo per sfilargli il Rolex. Il conducente aveva reagito con veemenza, riuscendo a mettere in fuga l’operativo e gli altri in copertura. Poco dopo, i poliziotti avevano bloccato i presunti autori nell’appartamento-covo di Paderno Dugnano. Secondo quanto ricostruito, i tre erano gli stessi che qualche giorno prima avevano preso di mira in via Farini il Daytona d’oro del dentista Luca Macaluso. Senza dimenticare il raid subìto il 10 febbraio dall’imprenditore farmaceutico Alessandro Del Bono.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner