Maxi rissa in stazione a Gallarate, Questore emette sette ‘Daspo Willie’

Sono nordafricani, albanesi e rumeni

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

L’intensificazione dei servizi di vigilanza e controllo anche a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica disposti a Gallarate dal Questore di Varese dott. Carlo Ambrogio Enrico Mazza ha consentito di sviluppare un’attivita’ investigativa portata a termine dal locale Commissariato di Pubblica Sicurezza, che ha prodotto il deferimento, a vario titolo, alla competente Autorita’ Giudiziaria di 10 soggetti, di cui uno minorenne, per i reati di rissa, porto di oggetti atti ad offendere e minaccia aggravata.


Inoltre, a carico degli stessi indagati, il Questore, a seguito dell’attivita’ istruttoria della Divisione Polizia Anticrimine, ha emesso il c.d. “Daspo Willie”
, che vietera’ ai daspati l’accesso per due anni ai locali e agli esercizi pubblici situati nel centro cittadino di Gallarate e nell’area adiacente alla stazione ferroviaria. Nello specifico, il Commissariato di Gallarate ha ricostruito gli episodi violenti verificatisi nei pressi della stazione ferroviaria cittadina il 3 giugno scorso, rilevando che il tutto traeva origine da una rissa precedente, avvenuta nella medesima zona e che aveva visto scontrarsi due opposte fazioni. Dalla ricostruzione degli eventi, in particolare, si e’ appurato come i due gruppi, affrontatisi il 3 giugno scorso, fossero composti l’uno da soggetti di origine subsahariana e l’altro da giovani nordafricani, albanesi e rumeni.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner