Maschere. Già svelato il programma della rassegna letteraria della Città di Vigevano

La XXIII edizione della Rassegna Letteraria della Città di Vigevano si terrà quest'anno da mercoledì 23 a domenica 27 ottobre, date scelte per non sovrapporre l'evento con la Fiera internazionale del libro di Francoforte che vede l'Italia Paese ospite d'onore.

Sperando che arrivi l’estate (vera), alla Petite Boite di Arluno- venerdì 28- che grigliata!

Estate vo' cercando.. Ci pensa la Petite Boite di Arluno a 'invocare' l'arrivo della bella stagione. Le grandi serate di cibo e vino nel...

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Nell’anno del centesimo anniversario dalla morte di un’icona del teatro italiano come Eleonora Giulia Amalia Duse – nata proprio a Vigevano il 3 ottobre 1858 e morta il 21 aprile 1924 di polmonite nel corso dell’ultima tournée statunitense, a Pittsburgh – il titolo scelto di questa edizione 2024 è Maschere.

Un tema/oggetto, la maschera, che è collegato alla nascita del teatro e dell’attore, a partire dal V secolo a.C. in Grecia, ad Atene: le maschere venivano indossate durante le rappresentazioni tragiche, comiche e satiriche e avevano due funzioni, quella tecnica, per permettere all’attore di amplificare la propria voce e quella scenica ovvero dare un carattere al personaggio interpretato.

Protagonista è quindi il tema del mascheramento, un concetto che evoca simulazione e inganno, tanto da rendere comune l’uso del verbo “smascherare” anche quando si parla di rapporti umani.

Il concetto di maschera va però ben oltre la sua definizione tradizionale come mero oggetto o espressione facciale, come indicato nel Grande Dizionario della Lingua Italiana.

Secondo Ermanno Paccagnini, direttore artistico della Rassegna, la maschera rappresenta un’ampia gamma di comportamenti che possono essere interpretati artisticamente, socialmente, politicamente, psicologicamente e in molteplici altri modi; è un mezzo attraverso il quale una «persona con il suo comportamento dà un’immagine e un’impressione falsa di un’istituzione, di una comunità, di una categoria sociale, ma soprattutto di sé.

In un contesto in cui ogni opinione può essere considerata un nascondiglio e ogni parola una maschera, come ricorda Nietzsche, “smascherare” diventa il fulcro di questa edizione della rassegna. L’obiettivo è indagare le molteplici forme di mascheramento presenti in ogni aspetto e momento della nostra vita quotidiana, seguendo la linea tracciata dalle precedenti edizioni della manifestazione».

Gli eventi saranno ospitati nei rinnovati Teatro Cagnoni (corso Vittorio Emanuele II, 45) e Cavallerizza del Castello Sforzesco (via Rocca Vecchia).

rassegnaletterariavigevano.com

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner