Mancata comunicazione di ospitalità di stranieri: due casi a Castano Primo

La Polizia locale del comando intercomunale di Castano Primo e Nosate sta svolgendo accurati controlli sulle residenze.

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

La Polizia locale del comando intercomunale di Castano Primo e Nosate sta svolgendo accurati controlli sulla presenza di cittadini stranieri che dimorano presso residenti, senza che questi abbiano provveduto a denunciarne la presenza all’Autorità locale di Pubblica Sicurezza. Durante una verifica gli agenti hanno appurato che il proprietario di un immobile stava ospitando da tempo in violazione alla normativa vigente una donna cinese senza effettuarne denuncia di ospitalità.

Nel secondo caso invece, a seguito di una perquisizione domiciliare operata dagli addetti dell’Ufficio di PG, alla ricerca di stupefacenti, dopo il controllo di un soggetto trovato in possesso di droga e di un mazzo di chiavi di un immobile del centro cittadino, trovavano all’interno dello stesso uno straniero di origine nordafricana, sui quali venivano effettuati approfondimenti rispetto la posizione di permanenza sul territorio nazionale.

Emergeva infatti che lo stesso, in attesa di rilascio di permesso di soggiorno fosse da tempo ospite del proprietario dell’immobile, il quale si accertava che aveva omesso nelle 48 ore concesse dalla legge, di fare denuncia di ospitalità dello straniero all’Autorità locale di Pubblica Sicurezza, pertanto alla luce di quanto rilevato anche in questo caso veniva contestata la violazione amministrativa di euro 1000,00 ai sensi del dall’art. 7 del Dlgs 286/1986 (Testo Unico dell’Immigrazione).

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner