Magenta: tragedia sul lavoro, aveva 36 anni l’operaio precipitato per 12 metri nel cantiere di via Garibaldi

La dinamica è ancora tutta in corso di chiarimento. Sul posto la Polizia locale che ha chiuso via Garibaldi.

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Aveva soltanto 36 anni ed era di origini albanesi lo sfortunato operaio che ha perso la vita questa mattina mentre era al lavoro nel cantiere di via Garibaldi a Magenta.

La tragedia è avvenuta verso le 10.30 quando l’uomo si trovava sul tetto. Improvvisamente la traversina avrebbe ceduto facendolo precipitare da un’altezza di circa 12 metri nel vano scala. Per lui non c’è stato niente da fare.

L’impresa è la Pisoni Costruzioni Srl che sta effettuando lavori di ristrutturazione sul tetto di un edificio all’interno di un cortile. Cosa sia accaduto è ancora tutto in fase di ricostruzione. Sul posto, oltre ai soccorritori della Ata di Zelo e dell’automedica sono giunti i vigili del fuoco di Magenta, Legnano e Rho. La Polizia locale di Magenta ha chiuso via Garibaldi per consentire i lavori. E sta raccogliendo tutte le informazioni per chiarire la dinamica dei fatti.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner