Diritti delle donne, scontro a “Dritto e Rovescio” tra il pakistano Ayub Gorraya e l’eurodeputata bustocca Isabella Tovaglieri

Ancora una volta sul tema dei diritti delle donne tanti silenzi e omissioni da parte della comunità pakistana. Tovaglieri: "Ancora nessuna condanna esplicita della sub cultura della sottomissione"

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Scontro in diretta sul ruolo delle donne, giovedì sera a Dritto e Rovescio (Mediaset), ripreso anche da Blob Rai3, tra il cittadino pakistano Akhter Ayub Gorraya residente a Magenta (Mi), presidente dell’associazione “Moschea Abu Bakar”, e l’eurodeputata Isabella Tovaglieri (Lega), membro della Commissione FEMM del Parlamento europeo, invitati dal conduttore Paolo Del Debbio a commentare l’assoluzione di un bengalese che picchiava la moglie a Brescia.

“Una sentenza figlia di eccessiva tolleranza e pericoloso buonismo, che spingono a legittimare le botte come un fatto culturale – ha sottolineato Tovaglieri -. In un Paese, come l’Italia, considerata la culla del diritto, non possiamo accettare che molte donne di religione islamica siano sottomesse, picchiate, private della loro libertà, condannate a stare chiuse tra quattro mura, senza poter imparare la nostra lingua e andare a lavorare”.

Pronta l’accesa reazione del pakistano magentino, secondo il quale “il ruolo delle donne musulmane è stare a casa a crescere i figli, mentre le donne occidentali non sono rispettate ma sfruttate dagli uomini”.

Conclude Tovaglieri: “Condannare la sub-cultura della sottomissione è un dovere che abbiamo non solo verso le donne islamiche che sono venute a vivere nel nostro Paese convinte di trovare più diritti e più libertà, ma anche nei riguardi delle nuove generazioni, che rischiano di vedere l’orologio della storia tornare indietro di decenni se non di secoli. Invece a sinistra tutto tace: paladini dell’emancipazione femminile sì, ma .non quando i diritti da tutelare sono quelli delle donne vessate dell’Islam fondamentalista”.

GUARDA IL VIDEO:

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner