Magenta, a Pontevecchio la bellissima santella della Madonna con il Bambino e i Santi

Una storia vecchia di anni custodita nella corte di via San Francesco. Prosegue il viaggio insieme a Francesco Bigogno nei tesori religiosi nascosti del nostro territorio

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Dalle santelle di Magenta a quelle della frazione di Pontevecchio. Un abitato, Pontevecchio, ancora fortemente legato alle tradizioni e agli affreschi religiosi. Ce ne sono tanti e, grazie a Ester Simonelli che vive a Pontevecchio, ne abbiamo scoperta una all’interno di una corte di via San Francesco. E’ la Madonna con il Bambino e i Santi. Un dipinto un po’ segnato dal passare del tempo, ma che conserva intatto il suo fascino.

“La scritta in basso si recita ‘Santa dei Genetrix Ora Pro Nobis’ – commenta Francesco Bigogno – Oggi è poco leggibile, ma grazie ad una foto di alcuni anni fa di Ester l’abbiamo decifrata. Vuol dire Santa Madre di Dio prega per noi. Una delle citazioni inserite nella seconda parte dell’Ave Maria”. Una santella che appartiene al diciannovesimo secolo e ripercorre la devozione per la Madonna nel nostro territorio. “La stragrande maggioranza sono tutte santelle che raffigurano la Madonna – continua – Venite ad ammirare questo bellissimo dipinto a Pontevecchio in via San Francesco, appena dopo il ponte sul Naviglio. E’ un cortile privato, naturalmente chiedete e potrete ammirarla”.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner