Impresa compiuta per Giovanni D’Agnano di Vittuone: completati i 5mila km in bici da sud a nord dell’Australia

Mercoledì il meritato rientro a Malpensa dopo tanti chilometri e mille difficoltà incontrate, ma sempre tutte superate.

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Si è conclusa la meravigliosa avventura di Giovanni D’Agnano di Vittuone. Quasi 5000 chilometri in bicicletta dal sud al nord dell’Australia. Un’impresa epica che ricorderà per sempre e che lo ha visto protagonista di avventure quotidiane che raccontava puntualmente sulla sua pagina socia. Chilometri impegnativi, all’inizio, nella prima settimana, ha affrontato le Alpi Australiane che a volte portavano a pedalare su pendenze superiori al 13%.

Le condizioni meteo erano variabili. Dalla pioggia al sole. Insomma, Giovanni ha incontrato di tutto. Ma gli ostacoli per lui sono semplicemente dei piccoli imprevisti da superare. “Domenica – racconta – 21 aprile si è conclusa la mia permanenza a Cairns, tra qualche ore prenderò l’aereo che mi porterà insieme alla mia bici a Melbourne. Passerò la notte a Melbourne e il pomeriggio del 22 Aprile partirò per Pechino. Mi fermerò un giorno a Pechino e poi partirò alla volta di Malpensa”. Stanchezza a parte è arrivato il momento dei ringraziamenti.

“Voglio ringraziare – continua – Massimo Morganti uomo Cinelli, grazie a lui e a Bruno Cicli Tramarin di Boffalora Sopra Ticino in provincia di Milano, mi hanno messo a punto una bici perfetta, nessun problema tecnico mi ha impedito di finire il mio tour, km 4600. La mia Cinelli Zydeco è stata sempre pronta e reattiva quando il percorso lo richiedeva, la prima settimana ho fatto una parte delle Alpi Australiane che mi ha portato verso Canberra, percorso impegnativo con pendenze a volte superiori al 13%.

Nonostante i 47 kg di peso tra bici e bagaglio( consideriamo che portavo a volte anche 5 litri d’acqua ) la pedalata risultava molto fluida, anche il cambio GRX sempre pronto ad ogni cambio pendenza. Grazie ai due super tecnici e alla mia Cinelli ho completato il mio tour con assoluta tranquillità. Un grazie ancora a Massimo e Bruno, due tecnici altamente qualificati”.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner