Duomo di Milano da record: 35 milioni di incassi

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

MILANO – Il Duomo di Milano potrebbe registrare un anno da record con oltre 35 milioni di incassi. Intanto, tra gennaio e giugno di quest’anno più di un milione e mezzo di turisti sono entrati nella Cattedrale, con un incremento del 30% rispetto alla prima metà del 2022.

A dirlo è il direttore generale della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, Fulvio, Pravadelli, in occasione della presentazione di “Duomo 4.0”. “Il bilancio dei primi sei mesi è molto buono, l’incremento è molto alto. Il 70% dei turisti è rappresentato ancora da stranieri, però stiamo lavorando molto anche sul turismo di prossimità”, spiega Pravadelli, augurandosi che “il 2023 vada avanti così. Sarebbe un anno straordinario”. In termini di entrate e incassi “stiamo superando anche i livelli pre Covid”, dopo averli azzerati durante la pandemia. Ora si possono “raggiungere obiettivi mai raggiunti in passato e quindi superare abbondantemente i 35 milioni di euro di entrate entro fine anno, se dovessimo continuare su questa strada”, dice il dg. Questo “sarebbe un risultato importante, che ci consentirebbe di continuare con i restauri, che rappresentano la nostra missione fondamentale”, continua Pravadelli, sottolineando come “il turismo per noi sia una fonte di finanziamento che ci consente di mantenere il Duomo bello e affascinante”. Ci sono diverse iniziative per avvicinare i turisti stranieri, ma anche i milanesi, come l’apertura il giovedì sera dalle terrazze “con un intrattenimento musicale, che è molto gradito. Anche ieri sera abbiamo registrato sold out, con quasi 900 persone”. Inoltre, “abbiamo lavorato sul prezzo del biglietto, avevamo la possibilità di farlo, senza esagerare, incrementandolo del 15%-20%” conclude.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Altre Storie

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Altre Storie

Pubblicità

contenuti dei partner