Cuggiono: tre nuovi mezzi per la Protezione Civile del Parco del Ticino

Sono stati consegnati durante la fiera di primavera nella splendida cornice di Villa Annoni.

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Tre nuovi mezzi sono stati consegnati questa mattina al Corpo Volontari della Protezione Civile del Parco del Ticino. L’occasione è stata la fiera di primavera in programma a Cuggiono, nella splendida cornice di Villa Annoni, dove i volontari del Parco erano presenti con uno stand informativo con l’obiettivo di implementare il gruppo volontari sul territorio. I nuovi mezzi, tre Pick-up attrezzati per l’antincendio boschivo, sostituiranno alcuni dei mezzi vetusti attualmente in dotazione, in una politica di potenziamento della capacità operativa del Corpo Volontari.

“I nuovi mezzi saranno in dotazione ai distaccamenti di Gallarate, Turbigo e Motta Visconti- afferma il consigliere delegato Massimo Braghieri –, migliorando l’attrezzatura di pronto intervento nell’antincendio boschivo. Il Parco continua a mettere in campo attrezzature performanti per una delle tante attività che i volontari svolgono, nell’ottica di incrementare il patrimonio dei nostri distaccamenti perché gli eventi atmosferici che si susseguono ci impongono interventi sempre più puntuali. Ringrazio i nostri volontari sempre pronti a gestire con professionalità le emergenze, ma anche di essere presenti sul territorio per promuovere la loro attività come in occasione della fiera di Cuggiono”.

“Consegnare tre nuovi mezzi per l’antincendio boschivo al Corpo Volontari nell’anno del 50esimo del Parco del Ticino ci permette ancora una volta di ripercorrere le tappe importanti del nostro Ente e far emergere la sua importanze e l’importanza dei nostro volontari – aggiunge la Presidente Cristina Chiappa – .Nel 1974 veniva istituito il Parco del Ticino, primo parco regionale italiano, e a pochi anni di distanza, nel 1979, nasceva proprio il corpo volontari antincendio boschivo con il grande compito di difendere il nostro grande patrimonio boschivo. Questa celebrazione passa proprio dal ricordo e dal coinvolgimento dei nostri volontari, che rappresentano un tassello importante e prezioso per la tutela del nostro bellissimo Parco e ai quali rinnoviamo sempre il nostro ringraziamento”.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner