Crisi climatica e nubifragi: il contributo del Consorzio

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

I diversi interventi messi in atto dagli uomini del Villoresi per fronteggiare la situazione d’emergenza dei giorni scorsi

LOMBARDIA – A seguito delle precipitazioni di eccezionale intensità verificatesi negli ultimi giorni si sono registrati numerosi disagi in varie parti del comprensorio consortile.
I fenomeni temporaleschi, che si sono susseguiti nel pomeriggio e nella sera di lunedì 24 luglio e nella mattinata di martedì 25 luglio, hanno mostrato altrettanta forza distruttiva di quelle scatenatasi la scorsa settimana nei pressi di Paderno Dugnano (MI) e Somma Lombardo (VA) con forti raffiche di vento ed intense e violenti piogge. Il personale consortile, nel corso di alcuni sopralluoghi post precipitazioni, ha potuto constatare la presenza di numerose alberature sradicate, cadute o inclinate, estremamente pericolose per il transito lungo alzaie e banchine. Per permettere gli interventi di rimozione e per garantire la pubblica incolumità, è stata emanata una ordinanza a firma del Presidente del Consorzio, la n. 30 del 25 luglio 2023, interessante tratti di alzaia e banchina, non conferiti in concessione a terzi dei Navigli Grande, Bereguardo e di Paderno, del Canale Villoresi e della Via d’Acqua Nord, che sono stati così chiusi al transito.

Arbusti e alberature sono finite anche in alveo; in particolare, lungo il tratto di Naviglio Grande ricompreso tra Turbigo (MI) ed Abbiategrasso (MI), con una ulteriore ordinanza, il Consorzio ha vietato la navigazione dal 26 al 28 luglio proprio per via dei tronchi presenti in acqua.

Si è proceduto poi con il divieto di navigazione anche lungo il Naviglio Martesana tra Trezzo sull’Adda e Vaprio d’Adda tramite apposito atto del 28 luglio.

Considerata la situazione di emergenza, sino a che non verranno ristabilite adeguate condizioni di sicurezza idraulica, ETVilloresi, tra il 24 e il 25 luglio, ha ridotto temporaneamente la portata del Canale Villoresi da 46.5 mc/s a 37.5 mc/s.

Il Consorzio sì è subito attivato per normalizzare la situazione, riuscendo in pochi giorni a ripristinare la viabilità lungo gran parte delle alzaie e delle banchine. Con ordinanza n. 33 del 28 luglio 2023 ETVilloresi ha infatti revocato, a far data dal 29 luglio, il precedente provvedimento di interdizione del transito lungo le alzaie dei Navigli Grande, Bereguardo e di Paderno e le banchine del Canale Villoresi e della Via d’Acqua Nord di propria competenza, confermando il divieto esclusivamente in alcuni tratti del Canale Villoresi localizzati tra Panperduto (Somma Lombardo) e Tornavento (Lonate Pozzolo) e a Monza.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner