Controlli di Polizia: tre patenti ritirate per droga

Anche lo scorso weekend la Polizia di Stato, nell'avvicinarsi della giornata mondiale dedicata alle vittime della strada che sarà il 19 Novembre, ha organizzato un servizio diretto all'attività di prevenzione della guida in stato di ebbrezza o da sostanze stupefacenti

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

In particolare, con il primo fine di ridurre il fenomeno dell’incidentalità stradale, nella notte tra venerdì 27 e sabato 28, il personale della Polizia di Stato e della Polizia Locale di Monza, con la quale sussiste uno stretto rapporto di collaborazione, hanno presidiato il capoluogo brianzolo svolgendo controlli a tappeto nel centralissimo viale Brianza, proprio in prossimità dell’ingresso della Villa Reale.

Le forze messe in campo sono state numerose poiché, oltre alla pattuglia dell’U.P.G.S.P. della Questura, vi è stata la presenza delle pattuglie della Polizia Stradale di Monza e di Arcore, nonché il personale sanitario messo a disposizione dall’Ufficio Sanitario della Polizia di Milano. Quest’ultimo, all’interno dell’Ufficio mobile (un Iveco Jumper attrezzato per i controlli di polizia e corredato da torre di illuminazione che ha garantito l’ottimo svolgimento del servizio) ha svolto le verifiche concernenti l’eventuale alterazione dei conducenti a seguito dell’assunzione di sostanze psicoattive.

Grazie a ciò, con i prelievi di saliva compiuti su un campione di 8 conducenti, è stato possibile rilevare la presenza di sostanza psicoattiva su 3 di questi, due per THC (cannabis) ed uno per cocaina, utilizzando l’apparecchiatura Drager Drugtest 5000.

Pertanto, è stata ritirata la patente in via cautelativa, in attesa dell’esito degli esami che verranno compiuti dal Laboratorio di Tossicologia Forense di Roma, ove sono stati inoltrati i campioni salivari prelevati. La notte di controlli ha avuto anche il pregevole ed efficace supporto della Polizia Locale di Monza che, oltre a coadiuvare nelle verifiche dei conducenti, ha messo a disposizione l’unità cinofila che efficacemente ha permesso di individuare la presenza di sostanza stupefacente su mezzi e persone, permettendo di sequestrare una modica quantità di hashish e consentendo la contestazione amministrativa a tre conducenti.

In conclusione, su un totale di circa una cinquantina di controllati, sono stati contestati 7 violazioni, di cui una per il rifiuto al controllo (con conseguente sequestro del mezzo) e tre nella fascia amministrativa tra 0,51 e 0,80 gr/lt. Tre sono stati anche i ritiri preventivi della patente ai conducenti sui quali è stata rilevata sostanza stupefacente nei prelievi salivari. Poco più di 12 gr di hashish sequestrati ai vari soggetti sottoposti a controllo anche con l’unità cinofila.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner