Ciocca (Lega) a Castano: mi batterò contro la moschea

Ieri l'eurodeputato in città

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

L’eurodeputato pavese della Lega, Angelo Ciocca, che in passato ha già promosso iniziative contro la costruzione di una moschea a Castano Primo, nel milanese, ha assicurato che “continuerà la battaglia” dopo una petizione lanciata attraverso i suoi canali ufficiali.

Il leghista ieri ha partecipato a un aperitivo elettorale per sostenere la candidatura a sindaco di Roberto Colombo. Ciocca era già stato protagonista in passato di un duro confronto con il sindaco Giuseppe Pignatiello contro l’ipotesi di costruire una moschea, arrivando persino a promettere di rinunciare alla candidatura in Europa se il centrosinistra avesse rinunciato al progetto.

Da mesi le voci secondo le quali in città potrebbero presto sorgere non solo una, ma due moschee. La prima sarà sicuramente realizzata in via Friuli con i lavori di sistemazione dello stabile già ben avviati. L’altra, invece, rimane un mistero legato a una fantomatica associazione pakistana di Busto Arsizio che ha acquistato una ex palestra in via XVI febbraio 1945 dove sono già presenti simboli e bandiere della religione islamica. Un caso che oggi diventa politico, perché nel corso di un Consiglio comunale passato lo stesso eurodeputato della Lega, Angelo Ciocca, è intervenuto duramente durante la seduta consiliare.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner