Castano Primo: il centrodestra sale sull’Aventino contro il ‘Sindaco padrone’

L'accusa: "Pignatiello ha esautorato il Consiglio comunale. Incredibilmente non ha ammesso la mozione riguardante il Centro Sportivo Annibale Sacchi"

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Comunicato congiunto dei consiglieri comunali Giovanni Griffanti, Raffaella Sala, Carlo Iannantuono, Daniele Rivolta e Roberto Colombo.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – “Ieri 22 aprile 2024 abbiamo abbandonato l’aula in quanto il sindaco Pignatiello ha esautorato il consiglio comunale dal suo potere istituzionale, arrogandosi un diritto che non gli compete e decidendo di non ammettere la mozione dei consiglieri d’opposizione riguardante il centro sportivo Annibale Sacchi.

Ribadiamo che il sindaco non ha il potere di sostituirsi al massimo organo cittadino e nel tenere tale comportamento, nonostante più volte richiamato ai propri doveri, ha perseverato nella propria
Illegittima determinazione.

L’abbandono dell’aula si è reso necessario per costringere il Sindaco a prendere atto del fatto che il Comune non gli appartiene e che esistono delle regole democratiche che devono essere rispettate. Il confronto, il diritto al contraddittorio e l’iniziativa dei consiglieri comunali non possono essere messi in discussione e da nessuno. Speriamo che facendo venire meno il numero legale, così bloccando i lavori consiliari, servirà a costringere il Sindaco a ristabilire la legalità”.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner