Berlusconi torna sempre. Il Murale riappare e il Cavaliere fà il gesto delle corna (giustamente) a chi lo ha oltraggiato

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Silvio Berlusconi Self Made-Man is back! Questa mattina nel quartiere Isola in via Volturno 34 a Milano è riapparso il Cavaliere Silvio Berlusconi in una nuova versione dell’opera pop dell’artista contemporaneo aleXsandro Palombo che era stata rimossa la scorsa settimana in meno di 48H.

MILANO “Anche Silvio Berlusconi vittima della cancel culture? Lo hanno cancellato alla velocità della luce, ma con la stessa velocità che lo ha sempre contraddistinto è tornato più determinato di prima per consegnarci un nuovo messaggio!” ha dichiarato aleXsandro Palombo

Dopo la rimozione del primo murale Palombo torna in azione e con il suo graffio incisivo e irriverente realizza una nuova opera in cui riappare Berlusconi, sempre con l’elegante abito blu accompagnato dalla sua immancabile cravatta a pois, in una mano il pennello intriso di colla con cui ha affisso la targa toponomastica che riporta l’indicazione del luogo “Via Silvio BERLUSCONI 1936-2023” e con l’altra mano fà il gesto delle corna, a terra vicino ai suoi piedi il secchiello con la colla e la scritta Self-Made Man.

La prima opera con Silvio Berlusconi era apparsa la settimana scorsa davanti allo stabile dove il Cavaliere è cresciuto insieme a mamma Rosa, il padre Luigi, la sorella Maria Antonietta e il fratello Paolo, nel quartiere Isola un tempo luogo operaio e sede dello storico Partito Comunista milanese, ed oggi zona alla moda con i suoi grattacieli di lusso come il Bosco Verticale e le sedi delle banche, simbolo del capitalismo finanziario di Milano. A poche ore dalla sua apparizione l’opera di Berlusconi aveva attratto la curiosità della gente del quartiere e di tanti cittadini che si sono recati sul luogo da ogni parte della città per scattare foto e selfie. Nelle ore successive il murale era stato vandalizzato con scritte offensive e ingiuriose prontamente cancellate dai residenti ma poco dopo è stato del tutto rimosso e il muro verniciato di grigio.

Nei giorni scorsi lo stato maggiore di Forza Italia attraverso una nota del suo ufficio stampa aveva espresso indignazione per quanto accaduto, ritenendo indecorosa la rimozione dell’opera di aleXsandro Palombo.

Non lo cancellerete MAI

L’arte pubblica di Palombo è un invito alla riflessione e alla partecipazione, le sue opere sono un anti anestetico sociale, un inciampo visivo capace di scuotere le nostre coscienze, un esercizio di libertà che mira alla diversità di opinione, uno sguardo che indaga sulla società e racconta il nostro tempo senza veli e pregiudizi.

Di recente l’artista ha realizzato l’opera “Power is Female” ritraendo il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e la leader del Partito Democratico Elly Schlein, per affrontare il tema dei diritti delle donne, la libertà di pensiero e la questione della maternità surrogata. L’opera era stata rimossa nel giro di 48 ore, l’artista aveva reagito alla rimozione realizzandone una nuova versione nuova che è ancora visibile in Piazza San Babila a Milano.

aleXsandro Palombo, artista pop contemporaneo e attivista, schivo e riservato, di origine salentina ma milanese d’adozione è riconosciuto nel mondo per le sue opere satiriche, riflessive e irriverenti che si concentrano sulla cultura pop, la società, le disuguaglianze, l’inclusione e la diversità, l’etica e i diritti umani. E’ il pioniere dell’arte sociale, una corrente artistica che indaga su tematiche importanti della società ed usa il linguaggio visivo per spingere l’osservatore alla riflessione, per sovvertire gli stereotipi sociali, per denunciare e sensibilizzare l’opinione pubblica su questioni di importanza globale.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner